Colonna: Prestiti all’Italia per un secolo | Reuters | Attività commerciale

Colonna: Prestiti all’Italia per un secolo |  Reuters |  Attività commerciale

Di Mike Dolan

LONDRA (Reuters) – Se l’obbligazione ultra lunga a 50 anni sta andando come una torta in Europa, il richiamo del raddoppio delle scadenze e dei tassi di prestito più bassi nella storia in un secolo è convincente.

Con il debito italiano in aumento di più della maggior parte questo mese e con la prospettiva che l’ex presidente della Banca centrale europea Mario Draghi diventi il ​​nuovo primo ministro italiano, alcuni credono che le obbligazioni secolari siano ora “ un gioco da ragazzi ” per Roma, anche se è meno ovvio per gli investitori che rifuggono da qualsiasi cosa. Disponibile versione a lungo termine.

L’offerta della BCE in questo mercato non scomparirà presto quando prenderà piede il sollievo dalla pandemia, ma potrebbe anche non esserci sempre. Il rapporto debito / PIL dell’Italia, con le sue famose politiche celebri, dovrebbe raggiungere il 160% quest’anno e il prossimo.

Tuttavia, questa settimana la prima offerta di obbligazioni spagnole a 50 anni ha superato di 13 volte l’IPO con una vendita di 5 miliardi di euro, con un rendimento di appena l’1,65%. Quindi è evidente che la domanda di Ultras è ancora presente, almeno nell’ambiente attuale.

Il Tesoro italiano ha venduto per la prima volta nel 2016 obbligazioni a 50 anni con una cedola del 2,8%. Dopo una breve fluttuazione quest’anno, il rendimento dell’emissione è tornato al minimo storico dell’1,7% all’inizio dell’anno e si prevede che il paese tornerà presto a una nuova vendita di 50 anni.

Ma lo stratega obbligazionario di Saxo Bank, Althea Spinozzi, ritiene che l’Italia dovrebbe trarre il massimo vantaggio dalla generosità della banca centrale e degli investitori e investire da un secolo a questa parte. “perché no?” Ho scritto giovedì.

READ  Nuova tecnologia a celle a combustibile per navi senza equipaggio e la valle dell'idrogeno a energia solare nel sud Italia - pv international magazine

Spinozzi ha stimato che nel clima attuale, l’Italia potrebbe vendere obbligazioni a 100 anni solo al 2,5%, che sarebbe un punto percentuale inferiore al rendimento medio dei buoni del tesoro italiani a 10 anni negli ultimi 20 anni – e circa lo stesso rendimento medio sul suo debito. Per 3 anni durante quel periodo.

I guadagni inattesi derivanti dal mantenimento di questi tassi inferiori sono notevoli. Se i ricavi resteranno come sono oggi, si stima che l’Italia potrebbe risparmiare circa 41 miliardi di euro nel contesto del rifinanziamento del debito previsto quest’anno per 341 miliardi di euro.

“Questo è il momento giusto per i paesi per espandere l’emissione di obbligazioni a scadenza molto lunga per finanziare i deficit di bilancio assicurando al contempo rendimenti molto bassi”, ha detto Spinozzi. “Un’opportunità che crediamo che un Paese come l’Italia non possa ignorare”.

Una storia di due secoli

Quindi, il caso del mutuatario è chiaro. Ma perché gli investitori prestano all’Italia per un secolo solo il 2,5% all’anno, con tutto il rischio e l’incertezza intrinseci?

Ebbene, il desiderio di contrarre debiti estremamente lunghi è ancora estremamente raro da fondi pensione e assicurativi con passività a lungo termine che devono rispettare per legge e affrontare rendimenti inferiori a zero sul debito tedesco “ più sicuro ” per quanto possibile a Berlino dei 30 anni.

Le obbligazioni a lungo termine, che sono altamente sensibili ai prezzi alle variazioni dei tassi di interesse, sono ricercate come una varietà di portafogli bilanciati.

Nonostante le grandi fluttuazioni, la maggiore “ convessità ” del rapporto prezzo-rendimento – il che significa effettivamente che i prezzi aumentano di più quando i rendimenti scendono più di quanto scendono quando i prezzi aumentano – significa che si stanno rivolgendo specificamente a fondi pensione con vantaggi specifici da cui proteggersi diminuisce i tassi di sconto utilizzati nel calcolo delle loro passività.

READ  La Francia dice che potrebbe bloccare anche le esportazioni di vaccini

Questo è certamente vero per le precedenti incursioni europee nei Century Bond. Gli investitori che detenevano la prima obbligazione austriaca a 100 anni del valore di AA + quattro anni fa avevano raddoppiato i loro soldi in termini di prezzo con una cedola del 2,1%, simile all’indice Nasdaq che sembra essere il più aggressivo tra i titoli tecnologici statunitensi per valore in dollari.

E quando l’Austria ha restituito le obbligazioni del Nuovo Secolo lo scorso anno, costava meno dell’1% ed era ancora 10 volte l’IPO.

Ma l’Italia non è l’Austria, almeno non per le società di rating del credito che le valutano come credito BBB.

La volatilità a lungo termine è già stata chiaramente illustrata quest’anno, poiché i processi di ripresa e deflazione hanno aumentato i rendimenti delle obbligazioni core in tutto il mondo.

Un aumento di 20 punti base del rendimento dell’obbligazione austriaca 2117 finora quest’anno equivale a un calo del 12% del suo prezzo. Ciò lascia ancora i rendimenti dell’Austria per 100 anni inferiori alla nuova emissione dello scorso anno allo 0,8%, ma è evidente l’entità dell’ustione causata da qualsiasi “normalizzazione” dei costi di finanziamento sottostanti.

“Le obbligazioni a 100 anni dall’Italia saranno molto forti”, ha affermato Gareth Hill, gestore del fondo presso Royal London Asset Management. “Sarebbe un ottimo test per l’appetito degli investitori, ma potrebbe essere un passo troppo avanti”.

Data l’improvvisa pausa politica, le esigenze legate alla pandemia e il fermo impegno della Banca centrale europea, l’Italia potrebbe voler cogliere l’opportunità.

Se ciò accadrà, gli investitori possono solo sperare che sarà più simile alla versione austriaca che all’ingresso sfortunato dell’Argentina nei Century Bonds nel 2017 – un’obbligazione che da allora è crollata di prezzo e alla fine è stata sostituita da una frazione del suo valore nominale durante il caotico anno del debito.

READ  Generali afferma che la maggioranza dei manager è favorevole a mantenere Donnet come CEO

(Di Mike Dolan; Twitter: reutersMikeD; rapporto aggiuntivo di Sujata Rao e Aaron Judd Saldana; Montaggio di Toby Chopra).

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PBGOSSIPTV.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
pbgossiptv.com