Come la Lombardia, l’Italia è stata catturata nel mezzo di un’epidemia

Come la Lombardia, l’Italia è stata catturata nel mezzo di un’epidemia

Quasi 1.500 anni fa, il nord Italia è stato progettato da una tribù che ha sfruttato appieno una situazione diversa da quella che abbiamo oggi.

La bellissima area lombarda del nord Italia, adornata da laghi cristallini, montagne innevate e bellissime città storiche, è una delle mete turistiche più popolari d’Europa. Anche la Lombardia era a zero sulla grave epidemia di coronavirus del paese. La crisi COVID-19 in Europa è scoppiata nel febbraio dello scorso anno, dopo di che quasi un terzo dei 93.000 decessi da virus corona in Italia si è verificato nella regione, compresa la capitale Milano.

Ciò che è noto ad alcuni turisti in visita in Lombardia è che le persone che hanno dato il nome alla regione quasi 1.500 anni fa, l’hanno conquistata durante epidemie più pericolose. Una tribù apparsa in Scandinavia, i Longobardi sfruttarono i massacri creati da Giustiniano Blake.

Ho deciso di indagare io stesso su questa storia alla ricerca dei resti dell’epoca longobarda a Milano. Speravo che la tradizione italiana fosse ben conservata e che le chiese, i palazzi ed i monumenti costruiti dai lombardi si trovassero facilmente. Invece non ho trovato niente.

La città di Bologna era governata dai Longobardi.Ronan O’Connell

Continua a leggere l’articolo dopo il nostro video

Video della cartella consigliata

Per non dire che Milano non ha i siti architettonici dei Longobardi, ma ci sono alcuni esempi famosi che sono molto semplici. La maggior parte delle strutture di epoca longobarda furono distrutte durante la guerra, demolite durante lo sviluppo, o notevolmente alterate tanto da non essere più veri e propri esempi.

I migliori resti dell’epoca lombarda sono al di là di Milano. Sette gruppi di strutture lombarde hanno ottenuto congiuntamente lo status di patrimonio mondiale dell’UNESCO. Sparsi da Castelcebrio nel nord Italia a Benavento nel sud di Roma, questi maestosi monasteri, castelli e chiese fondono elementi di design architettonico romanico, bizantino e tedesco.

Una delle più stupefacenti di queste strutture è il Monastero di San Salvador-Santa Giulia a Brescia, 45 miglia a est di Milano, in Lombardia. Sebbene abbia quasi 1.300 anni, questo enorme complesso è in uno stato di rovina. I visitatori possono esplorare la sua chiesa lombarda, la chiesa romanica e le sale del convento, che sono state convertite congiuntamente nel Museo di Santa Giulia, che spiega la storia della Prussia e l’impatto dei Longobardi.

Viene descritta la storia del periodo Museo Archeologico di Milano. Questo ampio museo si trova nell’ex convento, a breve distanza a sud dell’iconico Castello Sforzesco della città. Qui imparerai che nel VI secolo i romani godevano di un’era forte guidata dall’impero di Giustiniano I. L’impero bizantino, noto come Impero Romano d’Oriente, governava dalla sua capitale, Costantinopoli, l’attuale Istanbul.

Sotto Giustiniano I, l’impero stava espandendo il suo potere, estendendosi a ovest e ad est della Spagna fino a Gerusalemme. Poi ha colpito il disastro. L’Impero Romano d’Oriente era assediato da un nemico invisibile. Le prime centinaia, poi migliaia e poi milioni di vittime apparvero in questo impero. I loro corpi erano coperti da tumori sensibili che erano stati febbrili e deliranti per diversi giorni prima della loro dolorosa morte. Bubbonic Blake era in pieno svolgimento.

READ  30 Miglior Rollerblade Bambina Regolabili per te

Il panico iniziò quando i cadaveri iniziarono ad accumularsi nei cimiteri e nei terreni delle chiese in tutto l’impero. Sebbene le persone si siano rivolte alla fitoterapia e alla preghiera nel sesto secolo, l’accusa di Giustiniano Blake non si è fermata qui.

La malattia ha devastato l’esercito romano orientale. Di conseguenza, parti di questo impero erano in gran parte insicure. Entrano i Longobardi.

Durante il culmine dell’epidemia, tra il 541 e il 549, furono uccise decine di migliaia di persone. La peste ha continuato a diffondersi in tutta Europa, Medio Oriente e Nord Africa per più di un secolo e gli storici ritengono che il bilancio finale delle vittime avrebbe potuto raggiungere i 100 milioni.

La malattia ha devastato l’esercito romano orientale. Di conseguenza, parti di questo impero erano in gran parte insicure. Entrano i Longobardi. Nel 565, questa tribù governò l’Austria e parte dell’Ungheria sotto la guida del re Albia. Approfittarono dell’opportunità per espandere notevolmente la loro influenza ed entrarono nell’Italia nord-orientale attraverso le Alpi Giulie.

A poco a poco, i Longobardi si spostarono verso ovest, conquistando villaggio dopo villaggio, città dopo città e città dopo città. Nel 572 controllavano gran parte dell’Italia a nord del fiume Po, che va dal paese a est a ovest. Ad oggi, molti tratti del confine meridionale della Lombardia sono ancora delimitati dal fiume Po.

Ho seguito questo faticoso corso d’acqua andando da Milano a Cremona, uno degli antichi castelli della tribù longobarda. Un piccolo e pittoresco paese di strade di Capillastone adornate da edifici color pastello, Cremona è oggi conosciuta come il centro del mondo della produzione artigianale di violini. Ospita più di 200 Lothian di talento.

READ  Virtuoco Eye Extension e Green Recovery da COVID-19 in Italia, Regno Unito

Cremona
Cremona è oggi famosa per i suoi liutai artigianali

1. CremonaRonan O’Connell 2. Cremona è oggi famosa per i suoi liutai artigianali.

Come Milano, ecco alcuni importanti resti dell’epoca lombarda. Tuttavia, la città è stata rianimata dalla tribù. La città fu invasa e gravemente danneggiata dai Goti Cremonesi e da Hans prima che i Longobardi ricostruissero la città nel VII secolo.

Questo non vuol dire che fossero buoni governanti. Per più di 200 anni, questa tribù si diffuse a sud attraverso l’Italia, espandendo il regno longobardo con forza violenta. Non hanno mai conquistato l’intera Italia, invece l’hanno condivisa con il caduto Impero Romano d’Oriente. Ma verso la metà dell’VIII secolo, i Longobardi erano stati spinti in profondità nel sud del paese e comandavano più di due terzi dell’Italia.

La Chiesa di San Simpliciano è sopravvissuta al periodo longobardo.Ronan O’Connell

Il Santuario di San Michele che hanno lasciato a Buglia è la principale attrazione turistica della regione nel sud Italia, grazie alla sua unica torre ottagonale e alle intricate lavorazioni in pietra. Alla fine, le politiche espansionistiche dei Longobardi ne innescarono la caduta. Nel 773, papa Adriano ne inviò uno sos A Carlo Magno, re dei Franchi.

La guerra durata un anno tra le forze francesi e i Longobardi si è conclusa. I Longobardi non controllavano più l’Italia. Hanno usato un’epidemia per rubare gli swad di questa nazione che avevano progettato per i due secoli successivi prima di conquistare se stessi. Quasi 1.500 anni dopo, mentre il mondo continua la sua guerra contro l’invasione del corona virus, la storia di Lombard sembra più rilevante che mai.


We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PBGOSSIPTV.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
pbgossiptv.com