D.R. L’Italia chiede all’Onu di rispondere alla morte dell’ambasciatore in Congo

D.R.  L’Italia chiede all’Onu di rispondere alla morte dell’ambasciatore in Congo

L’Italia ha sollecitato le Nazioni Unite a rispondere a un attacco alle truppe di soccorso alimentare dell’Onu nella Repubblica Democratica del Congo, che ha ucciso un giovane ambasciatore e la sua guardia del corpo della polizia paramilitare.

Onu e Onu hanno chiesto un’indagine sulle disposizioni di sicurezza del convoglio che è stato attaccato due giorni fa. Il ministro degli Esteri Luigi de Mayo ha detto ai politici di Roma che l’Italia ascoltava il Programma alimentare mondiale (WFP).

Il ministro ha detto che l’Italia non farà alcun tentativo di determinare la verità dietro le uccisioni dell’ambasciatore Luca Attancio e dell’ufficiale di polizia militare Vittorio Igovacchi.

Nell’attacco è rimasto ucciso anche l’autista del WFP Congo, Mustafa Milambo.

“Abbiamo chiesto formalmente al WFP e alle Nazioni Unite di aprire un’indagine su quanto accaduto, i motivi degli accordi di sicurezza e chi era responsabile di queste decisioni”, ha detto Mayo.

Ministro degli Esteri italiano Luigi de Mio (Filippo Monteford / Pool photo via AP)

Il signor de Mio ha detto che il viaggio è stato su invito dell’ONU.

I due italiani si erano “sottomessi al protocollo delle Nazioni Unite”, adottato dall’Onu. L’aereo stava volando da Kinshasa in coma (a 1.500 miglia di distanza), ha detto il signor de Mio.

L’ambasciata italiana a Kinshasa, il signor de Mayo, ha osservato che l’ambasciatore aveva due veicoli blindati per viaggiare in città e nel paese. Ma per la missione di lunedì, il signor Attancio ha visitato le Nazioni Unite per visitare un programma alimentare scolastico del WFP a Rutzuri, nel Congo orientale. Stavo viaggiando in veicoli.

Poche ore fa l’onorevole de Mio, circondato dal presidente del Consiglio Mario Draghi, ha incontrato l’arrivo delle salme di due italiani in un aeroporto militare di Roma. Giovedì a Roma è stato fissato un funerale di stato per i due.

READ  30 Miglior Faro A Led per te

Un investigatore speciale, inviato dai pubblici ministeri a Roma, è arrivato in Congo martedì, dicendo che potrebbero esserci diverse missioni per determinare cosa è successo al signor de Mayo.

D.R. In un aeroporto del Congo (Justin Kabumba / AB), le bare di un ambasciatore italiano e di un ufficiale di polizia dell’esercito sono state drappeggiate con la bandiera italiana.

Il signor Attancio, 43 anni, che ha lasciato una vedova e tre bambini piccoli coinvolti in programmi di volontariato in Congo, ha detto che il signor de Mayo si era “innamorato della sua professione in Africa e della sua famiglia”. Ha detto che l’agente di polizia si stava avvicinando alla fine del suo profilo di sicurezza in Congo e sarebbe tornato presto a Roma.

Il World Food Programme, che l’anno scorso ha vinto il Premio Nobel per la Pace per i suoi sforzi per nutrire i rifugiati e altre persone malnutrite in tutto il mondo, ha sede a Roma.

Il WFP ha detto che la strada era stata precedentemente liberata per viaggiare senza sicurezza. ONU con sede in Congo I responsabili della sicurezza generalmente determinano la sicurezza stradale. Martedì, l’ONU. Il portavoce Stephen Dujarric ha parlato alle Nazioni Unite a New York della “sicurezza attorno all’incidente”.

Il signor de Mayo, sei degli aggressori, ha sparato armi leggere e posti di blocco e ha aperto il fuoco in aria per fermare il convoglio.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PBGOSSIPTV.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
pbgossiptv.com