Djokovic batte Medvedev nel nono Australian Open, slam 18

Djokovic batte Medvedev nel nono Australian Open, slam 18

Melbourne, Australia >> Novak Djokovic ha dominato l’Australian Open: nove finali e nove campionati.

Ha continuato a guadagnare su Roger Federer e Rafael Nadal nella classifica del Grande Slam, ora a 18 anni, due gol dietro il record maschile condiviso dai suoi rivali.

Djokovic ha usato il suo servizio impressionante, l’abitudine implacabile e la distinzione di base per fare 11 partite su 13 in un periodo, sconfiggendo Daniel Medvedev visibilmente frustrato 7-5, 6-2, 6-2 domenica e rivendicando il suo terzo titolo consecutivo a Melbourne. Giardino.

Il 33enne è migliorato dalla Serbia portandosi sul 18-0 insieme in semifinale e finale sul cemento agli Australian Open.

Guardando il quadro più ampio, Djokovic ha vinto sei degli ultimi 10 tornei principali ed è sicuro di rimanere primo in classifica almeno fino all’8 marzo, dandogli 311 settimane al vertice, infrangendo un segno che aveva. Federer.

Il seme numero 4 Medvedev è apparso per la seconda volta nella finale del Grande Slam – è stato il secondo classificato per Nadal agli US Open 2019 – ma stava ancora cercando di assicurarsi il suo primo campionato.

Djokovic ha posto fine alla serie di vittorie consecutive del venticinquenne russo. Medvedev ha anche vinto le sue precedenti 12 partite contro i primi dieci concorrenti.

Ma affrontare Djokovic in Australia rappresenta una sfida completamente diversa.

Nel secondo set, con le cose che svaniscono, Medvedev ha rimbalzato la sua racchetta bianca fuori dal campo blu, poi l’ha completamente distrutta con un colpo di testa completo. A tre anni continuava a guardare il suo allenatore e ad alzare le mani come se chiedesse: “Cosa posso fare qui?”

READ  Il Corleone's Ristorante serve una cena con vino italiano

È una sensazione familiare su questo campo, su questo stadio, in questo torneo. Federer, Nadal, Andy Murray, Stan Wawrinka, Dominic Thiem – sono tutti campioni del Grande Slam, tutti sconfitti da Djokovic in semifinale o finale a Melbourne.

Quindi metti le nove vittorie in Australia insieme a cinque a Wimbledon, tre agli US Open e una agli Open di Francia per Djokovic.

La matematica sembra buona per Djokovic. Ha circa un anno più giovane di Nadal e 6 1/2 più giovane di Federer, che compirà 40 anni ad agosto. Federer non ha gareggiato per oltre un anno dopo aver subito due operazioni al ginocchio, ma dovrebbe passare al round il mese prossimo.

In una serata fredda e nuvolosa, un ritardo di tre settimane a causa della pandemia di coronavirus si è concluso con una presenze annunciata di 7.426 alla Rod Laver Arena. Gli spettatori sono stati completamente banditi per cinque giorni prima del torneo a causa del blocco del COVID-19 a livello nazionale, ma alla fine sono stati autorizzati a tornare al 50%.

La maggioranza preferiva Djokovic la domenica, quindi molti ritornelli risuonavano dal suo soprannome – “No-le, No-le, No-le!” – Bandiere serbe disseminate sugli spalti, sventolando in una dolce brezza.

Il colpo piatto e avvolto intorno al collo di Medvedev è stato inizialmente dubbio, poiché ha perso larghezza, lungo e in rete per i primi dieci minuti. Djokovic ha segnato 13 punti su 16 all’inizio, in vantaggio per 3-0.

Subito dopo, il punteggio è stato 3 – tutto, perché Medvedev ha ripulito i suoi errori, mentre Djokovic si è un po ‘agitato e si è rotto dopo una partita in cui ha sbagliato un tiro, poi un colpo in testa, che era il più ovvio – giusto? Debolezza nel suo gioco.

READ  Photography Italy - Festival Highlights Los Angeles

Ma su cinque, Djokovic si è alzato e Medvedev si è ritirato. Djokovic ha mantenuto l’amore, poi ha rotto il set quando Medvedev ha sparato un dritto in rete dopo aver chiamato il pubblico durante il punto.

Ci sono stati frequenti e lunghi scambi alla linea di base, poiché entrambi gli uomini sono stati in grado di coprire il campo abbastanza bene da inghiottire potenziali colpi l’uno dell’altro. Medvedev spegne raramente il fondo del campo a meno che non sia attirato da uno dei colpi relativamente frequenti di Djokovic.

Djokovic ha iniziato il secondo set con un fallo di curling, poi ha scosso il braccio sinistro e ha piegato le spalle. Quel punto si è concluso con lui che ha perso un rovescio, piegando le spalle e fissando il palco degli ospiti. Un altro rovescio ha dato una pausa a Medvedev, portando 1-0.

Segni di guai? Non per molto tempo.

Forse c’era motivo di credere che Djokovic fosse solo un ragazzo più vulnerabile questa volta.

Prima di tutto, ha sbattuto lo stomaco durante una scivolata del terzo round contro l’americano Taylor Fritz. Dopo questa vittoria, Djokovic ha detto di essersi strappato un muscolo, ma quando ha giocato le semifinali, è stato dichiarato senza dolore.

Inoltre, Djokovic è entrato domenica e aveva già concesso cinque set in sei partite, il massimo che ha perso in un torneo del Grande Slam in rotta verso la finale.

Era la sua 28a finale, anche con Nadal come uomo al secondo posto nella storia del tennis, dopo Federer 31.

L’estremo divario di esperienza sembra decisamente essere mostrato. Un esempio: Medvedev ha immediatamente ripristinato quella pausa iniziale nel secondo set abbandonando due dei suoi giochi di servizio uno dopo l’altro.

READ  Non tratterò nulla a Tokyo 2020

Djokovic ha rotto metà delle 14 partite di servizio di Medvedev, conquistando il 73% dei punti quando ha inserito la sua prima di servizio e il 58% in pochi secondi. Djokovic ha giocato in modo estremamente pulito, con solo 17 falli facili. Realizzato Medvedev 13.

Quando tutto finì, meno di due ore dopo, Djokovic cadde sulla schiena sul campo, con gli arti divaricati. Ha detto che si sente come a casa nel posto, non pronto a perdere la proprietà.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PBGOSSIPTV.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
pbgossiptv.com