Guida interna d’arte in Italia

Guida interna d’arte in Italia

Fatto poco noto sul famoso artista dell’installazione Theatre Gates: illustra il chiaro di luna con un gruppo progressista chiamato The Black Monks, che celebra le tradizioni musicali nere e americane attraverso musica e spettacoli sonori. Nel gennaio dello scorso anno, Games è venuto allo spettacolo all’Accademia americana di Roma, dove è rimasto per alcune settimane. Grazie a uno, ha voluto organizzare un’esperienza musicale unica. Pertanto, ha elencato l’aiuto di Peppy Marchetti Franois, il direttore fondatore dell’avamposto della Roma caucasica, la galleria che lo rappresenta.

“Ho chiesto in giro, a Sant’Anselmo in Aventino – questa è in realtà la sede dell’ordine benedettino – i monaci cantano i Vespri gregoriani”, mi ha detto Marchetti recentemente un pomeriggio alla Galleria del Franchising, seduto dietro un grande tavolo quadrato rivestito di monografie ed elenchi. “È qualcosa che nessuno sa. Ho organizzato una visita. Abbiamo portato 12 o 13 persone in chiesa; eravamo gli unici lì”.

Il giardino delle sculture liquide di Giuseppe Benon, Torino.  Consigliato da Peppy Marchetti Franchise
Il giardino delle sculture liquide di Giuseppe Benon, Torino. Nominato da Peppy Marchetti Franchise © Archivio Benon

Solo pochi sono ben collegati all’istituzione artistica italiana – o sono instancabilmente pronti a cercare il migliore italiano straordinario e inesplorato – Marchetti Fran ச்சி ois. Recentemente ha iniziato a incorporare queste abilità in uno sforzo culturale completamente nuovo. Conosciuto anche come Slope, e co-fondato con il mercante d’arte Lorenzo Fiacci (la famosa Galeria Continuo di Roma e San Kimignano), unisce 63 gallerie in tutto il paese, dall’antico milanese Carlo Orsi alla potente napoletana Lia Ramica al LaVero. Collaborano per portare la loro esperienza al pubblico digitalmente attraverso i verticali di contenuto del sito Web gradiente e, infine, sotto forma di eventi, mostre ed esperienze. Pepi Marchetti spera che questo sito web diventi la principale destinazione online per l’arte e la cultura della penisola e delle sue isole. I membri pubblicano luoghi, indirizzi, aziende, siti storici e artigiani preferiti o semplicemente lettere e immagini; L’idea è che sia gli artisti famosi che quelli emergenti che rappresentano inizino a farlo.

“Per ora è come un diario”, dice Marchetti Franchi. “Il nostro lavoro e il tempo che passiamo con artisti e VIP – quando vengono qui li portiamo in tutti i nostri luoghi segreti, case private, luoghi nascosti – ho molti contatti. Assolutamente sparito.”

READ  30 Miglior Filo Stendibiancheria Per Esterno per te

Come molti centri creativi 2020, la pendenza è stata il risultato della prima ondata di chiuse. “Lo scorso marzo eravamo intoccabili da uno dei posti più ambiti del mondo”, ha ricordato Marchetti Franòis. “Lorenzo [Fiaschi] Mi sono reso conto che nessuno sarebbe venuto per mesi e che tutte le mostre sarebbero state rinviate se non cancellate. Avevamo bisogno di qualcosa per continuare l’attività e la conversazione. “Hanno funzionato rapidamente, costringendo alcune altre gallerie a entrare nel gruppo audio iniziale:” Il nostro primo zoom è stato alla fine di aprile ed eravamo online alla fine di ottobre “. L’esperienza è particolarmente importante, fa notare alle gallerie membri più giovani, “Le mostre erano l’unica opportunità per entrare in contatto con quel pubblico internazionale. Questo è un portale adatto a loro. “

Franchising Peppy Marchetti al Museo Nazionale Romano - Roma, Palazzo Altemps.  Indossava una tuta di Gucci.  Scarpe Ernesto Esposito.  Gioielli di Fabio Salini

Franchising Peppy Marchetti al Museo Nazionale Romano – Roma, Palazzo Altemps. Indossava una tuta di Gucci. Scarpe Ernesto Esposito. Gioielli di Fabio Salini © Leah Anochinsky

Mentre il sito è ancora in evoluzione, gli aggiornamenti dei contenuti avvengono settimanalmente: Victoria Miro, che possiede un satellite del suo satellite Hawkston Gallery a Venezia, ha recentemente scritto un feed per il suo posto preferito per il pranzo di punta. Alessandra de Castro, capo della Fondazione Museo Ebraico di Roma, uno dei principali venditori di antiquariato e arte ornamentale in Italia, descrive una passeggiata attraverso il Wondergerman di Trinidad de Monti dietro la famosa chiesa sopra la scalinata di Piazza di Spagna. Il piano per il 2022 è quello di espandere la condivisione collettiva attraverso eventi e attività del mondo reale. “Sarà innanzitutto una mostra”, dice Marchetti Fran ஃப ois – dall’antico al contemporaneo, passando per i maestri antichi e moderni, in un luogo inaspettato e provocatorio. Mi racconta di Sperlinga, un castello di 1.000 anni nel profondo dell’entroterra siciliano che ha visitato l’estate scorsa (“James Terrell ha qualcosa nei blocchi lì, la luce li entra”) – uno dei pochi luoghi vaghi ma affascinanti in lei mente. Anche i viaggi su misura costruiti attorno a tali eventi sono sul tavolo; E, infine, una serie di esperienze private – accesso a tour dei giardini, visite in studio, dimore storiche e collezioni – sono disponibili solo attraverso la rampa.

Installazione presso FCA Heritage Hub di Torino.  Suggerito da Franco Noro

Installazione presso FCA Heritage Hub di Torino. Nominato da Franco Noro © FCA Heritage, courtesy Galleria Franca Noro

Logia di Roca Barnes, Isia de Castro.  Suggerì Carlo Orci

Logia di Roca Barnes, Isia de Castro. Carlo Orsi ha suggerito © per gentile concessione della visione personale dell’Italia

La cosa più notevole della partnership di 63 è la sua diversità. In Italia, osserva Marchetti Franòis, i distributori sono nei loro box speciali. La collaborazione tra gallerie antiche, moderne e contemporanee non fa veramente parte della cultura; L’idea di scambi interconnessi in un filo narrativo è innovativa. Quando Pepi Marchetti tornò per la prima volta a Roma da New York per aprire il Caucaso, fu inizialmente sorpreso: “Nel mio lavoro trascorro del tempo con gli artisti contemporanei più seri con cui lavoro oggi; E non importa quanto siano taglienti Tutti Voglio venire a Roma ”, dice Larry Kagosian, che aveva un istinto molto prima di lei.

Mosaici nella Basilica di Roma, Santa Pressett, Casello de San Xenon.  Consigliato da Norberto Rugeri

Mosaici nella Basilica di Roma, Santa Pressett, Casello de San Xenon. Norberto Rugeri Consigliato © Studio Sales Norberto Rugeri

“Vanno a vedere cose come Caravaggio e il forum. Non solo vogliono fare questa esperienza; Creativamente sono in sintonia con esso. Vedo come interagiscono con l’arte e l’architettura di ogni epoca. “Rimuovere i muri tra quei campi è un successo per la pista, un franchising Marchetti di cui va orgoglioso e uno che porta un nuovo mondo di competenze Emozione Tutto il mondo.

italics.art

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PBGOSSIPTV.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
pbgossiptv.com