IAG, il proprietario di British Airways, ha riportato una perdita record di 6,5 miliardi di sterline dal blocco del Covid

IAG, il proprietario di British Airways, ha riportato una perdita record di 6,5 miliardi di sterline dal blocco del Covid
T

Il capo della British Airways, IAG, ha chiesto oggi l’introduzione di passaporti sanitari digitali riconosciuti a livello internazionale per “riaprire i nostri cieli in sicurezza” poiché il gruppo ha registrato una perdita record di 7,4 miliardi di euro (6,5 miliardi di sterline) nel 2020.

Il proprietario del principale vettore del Regno Unito ha riportato perdite nell’ultimo trimestre di 1,28 miliardi di sterline in quanto rimangono “influenzati negativamente” dalla pandemia Covid-19, dalle restrizioni governative e dalle quarantene.

I ricavi dei viaggiatori sono diminuiti del 75% a 4,8 miliardi di sterline da 19,6 miliardi di sterline nel 2019. Il valore incassato in contanti del gruppo è stato di 3,6 miliardi di sterline, quasi 70 milioni di sterline a settimana.

Luis Gallego, che ha assunto la carica di CEO di IAG nell’ottobre dello scorso anno, ha chiesto oggi l’introduzione di standard di test e biglietti sanitari riconosciuti a livello mondiale per “riaprire i nostri cieli in sicurezza”.

“L’industria aeronautica si schiera con i governi nel mettere la salute pubblica in cima all’agenda”, ha detto agli investitori. Convincere le persone a viaggiare di nuovo richiederà una chiara tabella di marcia per abolire le attuali restrizioni quando sarà il momento giusto.

Sappiamo che c’è una domanda repressa di viaggi e le persone vogliono viaggiare in aereo. Le vaccinazioni stanno procedendo bene e le infezioni globali si stanno muovendo nella giusta direzione. Chiediamo standard di test internazionali comuni e l’introduzione di permessi di salute digitale per riaprire i nostri cieli in sicurezza “.

Il suo problema principale sarà quello di avere gli stessi livelli di viaggio commerciale a lunga distanza

British Airways ha tagliato circa 12.000 dipendenti e demolito l’intera flotta di Boeing 747-400 Jumbo.

La società si è assicurata 2,45 miliardi di sterline in contanti tramite prestiti garantiti dal governo britannico e contributi pensionistici differiti.

“Questi risultati di IAG mostrano davvero quanto sia stato doloroso lo scorso anno per il settore del trasporto aereo”, ha affermato Jack Winchester, analista di Third Bridge. Sebbene abbiano ridotto la capacità di due terzi durante l’anno, gli aerei non potevano ancora essere riempiti in modo redditizio. .

“Gli investitori erano pronti a tappare le finanze di IAG ipotizzando un eventuale recupero, ma quando la polvere si placherà, probabilmente vedremo compagnie aeree low cost come Ryanair e Wizz Air uscire dal 2020 in condizioni molto migliori.

“Sebbene gli agenti di viaggio abbiano registrato un aumento delle prenotazioni, da quando è stata annunciata l’ultima roadmap di Boris Johnson, rimane un punto interrogativo irrisolto quando sarà pratico per i cittadini britannici prendere di nuovo le vacanze all’estero. Questo sta bloccando la domanda repressa e IAG lo farà essere disperato per vederlo scatenato.

Mentre i tassi di infezione nel Regno Unito stanno diminuendo e i tassi di vaccinazione sono in aumento, le cose non si muovono così velocemente in Europa e questo è vitale per la salute di IAG. Anche i vecchi vettori saranno ansiosi di vedere un ritorno ai viaggi di lavoro, ma ciò non sembra probabile fino ad almeno alcuni anni dopo, secondo i nostri esperti “.

Michael Hewson, analista di mercato senior presso CMC Markets, ha dichiarato: “Sebbene questi numeri siano innegabilmente negativi, non sorprendono. Tuttavia, il problema più grande che IAG deve affrontare è non far salire i passeggeri alla riapertura economica. Sarà in grado di capitalizzare il ritorno dei motociclisti nazionali, come i suoi omologhi minori EasyJet e Ryanair.

READ  La nuova agenzia di acquisti di OC Force sta perdendo alcune città, guadagnandone altre come membri: l'Orange County Register

Il suo problema principale sarà quello di ottenere gli stessi livelli di viaggi commerciali a lunga distanza in cui si trovavano prima della pandemia. È qui che la maggior parte dei principali vettori guadagna i propri soldi, e qui il servizio regolare potrebbe richiedere un po ‘più di tempo per tornare agli stessi livelli del 2019.

“Una cosa sembra certa, la ‘compagnia aerea preferita al mondo’ sarà probabilmente una versione più piccola quando usciremo dall’altra parte della pandemia.

Data l’incertezza sull’impatto e sulla durata di COVID-19, IAG non fornisce linee guida per i guadagni 2022.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PBGOSSIPTV.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
pbgossiptv.com