Il Campionato Sei Nazioni: Talking Points tra Italia e Galles | Notizie Rugby Union

Il Campionato Sei Nazioni: Talking Points tra Italia e Galles |  Notizie Rugby Union

Il Galles deve battere l’Italia e la Francia nelle ultime due partite per completare il secondo torneo del Grande Slam in tre stagioni, mentre l’Italia ha un disperato bisogno di vincere il suo primo torneo Sei Nazioni dal 2015; Si parte da Roma alle 14.15 GMT di sabato

Ultimo aggiornamento: 21/03/12 16:39

Wells cercherà una vittoria convincente sull'Italia

Wells cercherà una vittoria convincente sull’Italia

Wells sarebbe vicino a vincere il Sei Nazioni e un campionato importante se battesse l’Italia a Roma sabato.

Qui, diamo uno sguardo ad alcuni punti chiave prima di affrontare lo Stadio Olimpico.

Il Galles ha bisogno di un lavoro italiano comprovato

La storia indica che Welles avrebbe avuto dei problemi durante il loro ultimo viaggio verso la Città Eterna. Hanno ottenuto 15 vittorie consecutive contro gli Azzurri in tutte le competizioni, segnando 35 punti o più in sei occasioni, e una vittoria in punti bonus è esattamente ciò che Welles richiede questo fine settimana.

Cinque punti, al massimo, potrebbero aumentare il loro vantaggio al vertice delle sei nazioni, a seconda dei risultati altrove, e significa che andranno a Parigi la prossima settimana bisognosa di una vittoria sulla Francia per assicurarsi il titolo di sei nazioni e la quinta tornei importanti.

L’Italia è sulla strada di sei paesi verso il nulla

Fatti e cifre gridano dalla pagina come un’illustrazione grafica della lunga lotta dell’Italia al Sei Nazioni. Hanno perso 30 partite consecutive nel torneo da quando hanno battuto la Scozia a Murrayfield sei anni fa, mentre il 2013 è stata l’ultima volta che le Azzorre hanno vinto la partita del Sei Nazioni in casa.

La loro ultima campagna ha seguito uno schema familiare: hanno giocato tre volte e perso tre mentre la loro rete ha concesso 139 punti e 19 tentativi in ​​sconfitte totali contro Francia, Inghilterra e Irlanda. Sono stati istituiti per supportare il programma per il sesto anno consecutivo e non sembra esserci alcun segno di miglioramento nel loro calvario in qualunque momento presto.

Il Galles si gode la vita nel mondo di Wayne

Wells cercherà una vittoria convincente sull'Italia

Wells cercherà una vittoria convincente sull’Italia

L’allenatore gallese Wayne Pevac ha dovuto affrontare un compito difficile quando è succeduto a Warren Gatland. Durante i 12 anni di regno di Gatland, Welles ha vinto quattro titoli del Sei Nazioni e tre campionati maggiori, ha raggiunto due volte le semifinali della Coppa del Mondo ed è stata, per un breve periodo, la prima squadra di rugby al mondo.

Quando Bevac nel suo primo anno in carica ha ottenuto solo tre vittorie – contro l’Italia, due volte e la Georgia – alcuni fan e critici hanno iniziato a fare domande, ma il simpatico neozelandese è entrato tranquillamente in affari e ha portato Wells alla tripla corona in questa stagione, con i sei. L’incoronazione delle nazioni e il Grande Slam è ormai all’orizzonte. Nuovi entusiasmanti talenti sono apparsi insieme a guerrieri gallesi esperti nelle partite di prova, e il fattore di felicità è tornato.

Alon Wayne Jones è vicino a stabilire un altro record

Welles si stabilì durante il regno di Wayne Bevac

Welles si stabilì durante il regno di Wayne Bevac

È difficile discutere con coloro che si riferiscono a Jones come il più grande giocatore del Galles. Molti dei suoi predecessori in maglia rossa sono tra i giocatori con le migliori prestazioni nell’unione di rugby – Sir Gareth Edwards, JBR Williams, Gerald Davis, Phil Bennett e Barry John – ma l’attuale capitano gallese è vicino almeno a quei giganti del gioco.

Parteciperà alla sua 156esima apparizione di prova con il Galles e con i Lions britannici e irlandesi questo fine settimana – un record mondiale continuo – mentre il suo successo nel Grande Slam nei prossimi otto giorni sarà il quarto record di successi di Jones nel torneo delle Sei Nazioni, portandolo avanti. della squadra precedente – Amici come Jethyn Jenkins e Ryan Jones. Il capitano compirà 36 anni a settembre, ma non ci sono segni di rallentamento.

La disciplina del Galles merita una stella d’oro

Si è detto molto sulle vittorie di Welles su Irlanda e Scozia in questa stagione contro 14 uomini dopo l’esonero di Peter O’Mahoni e Zander Fagerson, ma la loro disciplina merita lodi. Welles non ha avuto un giocatore con un cartellino giallo o rosso nella partita del Sei Nazioni dal 2018 – Gareth Davis, che era un attaccante in rete, è stato l’ultimo a essere trascurato – ha giocato 14 partite senza penalità.

Durante quel periodo, ciascuna delle sei nazioni ha ricevuto almeno tre carte, mentre il Galles rimane l’unica squadra da cui nessun giocatore è stato espulso nei 21 anni di storia del torneo. È un track record impressionante.

Italia: 15 Jacopo Troula, 14 Mattia Bellini, 13 Joan Ignacio Brix, 12 Carlo Cana, 11 Montana Ioan, 10 Paolo Garpisi, 9 Stephen Varney, 1 Danilo Vichetti, 2 Luca Biggie (c), 3 Josoy Zilucci, 4 Nicolo Canoni, 5 David Al-Sisi, 6 Sebastian Negri, 7 Johan Mayer, 8 Michel Lamaru

Alternative: 16 Oliviero Fabiani, 17 Andrea Lovotti, 18 Marco Riccioni, 19 Marco Lazzaroni, 20 Maxime Mbanda, 21 Marcello Violi, 22 Federico Mori, 23 Edoardo Padovani

Galles: 15 William Williams; 14 Lewis Reese Zamette, 13 George North, 12 Jonathan Davis, 11 Josh Adams; 10 Dan Biggar, 9 Gareth Davies; 1 Wayne Jones, 2 Ken Owens, 3 Thomas Francis, 4 Cory Hill, 5 Alon Wayne Jones, 6 Josh Navidi, 7 Justin Tiboric, 8 Tolope Valletta.

Alternative: 16 Elliott Dee, 17 Reese Carey, 18 Leon Brown, 19 Jake Paul, 20 Aaron Wainwright, 21 Lloyd Williams, 22 Callum Sheedy, 23 Ulyssi Hallhullow.

READ  Le linee guida matematiche delle scuole superiori riviste portano nuove speranze ad alcuni, deludono altri: l'Orange County Register

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PBGOSSIPTV.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
pbgossiptv.com