Il governo britannico sta allentando unilateralmente ulteriori regole commerciali tra la Gran Bretagna e New York tra la rabbia dell’Unione europea

Il governo britannico sta allentando unilateralmente ulteriori regole commerciali tra la Gran Bretagna e New York tra la rabbia dell’Unione europea

Il governo britannico si è mosso unilateralmente per allentare un altro elemento dei controversi accordi Brexit che regolano il commercio con l’Irlanda del Nord.

Il divieto di importare piante in vaso dalla Gran Bretagna nella regione è stato temporaneamente revocato.

Mentre la maggior parte delle materie prime agroalimentari sono o saranno soggette a ulteriori processi di regolamentazione per entrare nell’Irlanda del Nord secondo i termini del protocollo Brexit del NI, alcuni sono stati banditi del tutto.

Questo elenco vietato include piante o ortaggi conservati nel suolo britannico in vaso o con tracce di terreno ancora attaccate. Ciò ha causato problemi a molte aziende nell’Irlanda del Nord, in particolare ai garden center.

È diventata in qualche modo una questione centrale nel dibattito pubblico sui meriti del protocollo, con i suoi critici che citano il divieto di piante in vaso come prova di una burocrazia eccessiva e sproporzionata.

Il governo britannico ha ora allentato il divieto sui suoli.

La mossa arriva entro una settimana poiché Londra ha anche esteso i periodi di grazia unilaterali che attualmente limitano i controlli normativi sulle importazioni di prodotti agroalimentari al dettaglio e le dichiarazioni doganali sui pacchi GB inviati nella regione.

Sebbene i certificati sanitari per l’agricoltura alimentare fossero l’unico settore sopra menzionato che ha ricevuto un’estensione dal Regno Unito, la dichiarazione rilasciata mercoledì dal governo britannico ha anche affermato che “ulteriori indicazioni saranno fornite entro questa settimana” per quanto riguarda la consegna dei pacchi e le questioni. con il commercio di piante, semi, bulbi, ortaggi e macchine agricole.

La Commissione Europea sta intraprendendo un’azione legale contro il governo britannico a causa di queste mosse, accusandolo di aver violato il protocollo.

READ  La lava distrugge le case mentre un vulcano erutta sull'isola atlantica spagnola

Le ultime servitù consentiranno il trasporto di bulbi o ortaggi legati al suolo dalla Gran Bretagna all’Irlanda del Nord.

Consentirà anche il trasporto di piante piantate nel terreno con attaccamento al suolo, a condizione che provengano da una società autorizzata che soddisfi i requisiti del passaporto delle piante GB.

Le piante possono anche essere trasportate in contenitori con terreno di coltura annesso se i contenitori soddisfano le condizioni richieste ai fini del passaporto delle piante GB.

Il protocollo imponeva anche regole severe sulla circolazione delle macchine agricole e forestali dalla Gran Bretagna all’Irlanda del Nord, impedendo l’ingresso di veicoli e attrezzature con terreno collegato.

Il governo britannico disse ai commercianti che ora potevano trasportare macchinari senza richiedere la certificazione, a condizione che i detriti del suolo e la vegetazione in eccesso fossero stati rimossi.

Ciò consentirà alle apparecchiature con la stessa quantità di terreno continuo di entrare nell’area.

Una portavoce del governo del Regno Unito ha dichiarato: “Siamo impegnati ad adempiere agli obblighi del Protocollo in modo pratico e proporzionato, ma alcune sfide hanno un impatto diretto e spesso sproporzionato sulle vite e sui mezzi di sussistenza, inclusa un’inaccettabile interruzione del flusso di beni vitali.

“Queste disposizioni pratiche e temporanee riconoscono la necessità di garantire che la biosicurezza non sia compromessa nell’isola d’Irlanda mentre si affrontano le barriere che impediscono la circolazione delle merci verso l’Irlanda del Nord”.

Azione legale

Bruxelles ha avvertito che avvierà un’azione legale “molto presto” sulla scia di mosse unilaterali per ritardare la piena attuazione del protocollo.

Il vicepresidente della Commissione europea Marus Sivkovic ha affermato che l’annuncio iniziale del governo britannico mercoledì è stata una “sorpresa molto negativa”.

READ  Spiegando i vaccini Covid-19 ai lettori più giovani

Il governo britannico ha insistito sul fatto che le sue misure sono temporanee e prese per consentire il tempo per trovare soluzioni durevoli.

Ha scatenato una reazione rabbiosa a Bruxelles, con l’Unione Europea che ha accusato il Regno Unito di essersi ritirato dagli obblighi del trattato nell’accordo di recesso dell’UE volto a garantire che il difficile confine tra l’Irlanda del Nord e la Repubblica non ritorni.

In un’intervista al Financial Times di oggi, Civkovic – incaricato di supervisionare l’attuazione dell’accordo – ha detto che la Commissione europea sta ora lavorando a “misure di violazione” contro il Regno Unito.

“Lo stiamo preparando in questo momento e sarà davvero qualcosa che verrà al nostro tavolo molto presto. Il termine più preciso che posso darti è davvero molto vicino”, ha detto.

In risposta, il primo ministro dell’Irlanda del Nord e leader del partito unionista democratico Arlene Foster ha accusato l’Unione europea di combattere.

Ha detto a BBC Radio 4: “Il numero di controlli che si svolgono tra la Gran Bretagna e l’Irlanda del Nord è così sproporzionato rispetto ai rischi per il mercato unico dell’Unione europea che è diventato completamente incoerente con ciò che il protocollo avrebbe dovuto fare”.

Ieri, il primo ministro Boris Johnson ha cercato di minimizzare la disputa con l’Unione europea, dicendo che il governo stava semplicemente prendendo alcune “misure tecniche e temporanee” per garantire che il commercio continuasse a fluire.

“Sono sicuro che con un po ‘di buona volontà e buon senso, tutti questi problemi tecnici possono essere risolti in modo eminente”, ha detto.

Sostienici adesso

Tuttavia, i deputati hanno già preso provvedimenti per ritardare la ratifica formale di un più ampio accordo commerciale e di cooperazione tra la Gran Bretagna e l’Unione europea in attesa dell’esito del recente litigio.

Il protocollo dell’Irlanda del Nord nell’accordo di recesso è concepito dall’Unione europea e dal Regno Unito per evitare l’inasprimento dei confini sull’isola d’Irlanda.

Ciò significa mantenere l’Irlanda del Nord conforme alle varie regole dell’UE, che richiedono controlli sulle merci in arrivo nell’area dalla Gran Bretagna.

Nel frattempo, la Casa Bianca ha sottolineato ancora una volta il sostegno del nuovo presidente degli Stati Uniti Joe Biden all’accordo del Venerdì Santo che il protocollo mira a proteggere.

“Il presidente Biden è stato inequivocabile sul suo sostegno all’accordo del Venerdì Santo”, ha detto il segretario stampa Gene Psaki.

“È stata la pietra angolare della pace, stabilità e prosperità per tutto il popolo dell’Irlanda del Nord”.

In vista delle elezioni dello scorso anno, Biden – che è profondamente orgoglioso delle sue radici irlandesi – ha avvertito che l’accordo non dovrebbe diventare una vittima della Brexit.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PBGOSSIPTV.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
pbgossiptv.com