Il mandato di comparizione di Apple nel caso Epic è OTT, ma il giudice accetta la richiesta-9to5Mac

Il mandato di comparizione di Apple nel caso Epic è OTT, ma il giudice accetta la richiesta-9to5Mac

Un giudice del caso afferma che la citazione di Apple nel caso Epic Games ha superato il limite, affermando che il produttore di iPhone stava apparentemente chiedendo informazioni a chiunque e a tutti. Ma ha deciso che la società dovrebbe ottenere alcuni dei dati di Steam che voleva aiutare a capire come avrebbe funzionato il mercato dei giochi nel suo complesso.

Apple ha cercato dati Steam altamente sensibili per difenderli nella causa antitrust di Epic …

sfondo

Apple ha richiamato un gran numero di dati finanziari dal proprietario di Steam Valve, comprese le vendite totali di app e prodotti all’interno dell’app, il prezzo di ciascuna app sulla piattaforma, le entrate totali per ogni versione e ogni variazione di prezzo tra il 2015 e oggi.

Valve ha contestato tre ragioni. In primo luogo, si trattava di dati commerciali molto sensibili. In secondo luogo, non aveva tutti i dati che Apple voleva. In terzo luogo, non era una parte della controversia Apple / Epic.

Ma poiché Epic aveva in precedenza intentato le stesse cause antitrust contro Valve, Apple voleva che le informazioni aiutassero il proprio caso.

Decidere sulle note di chiamata di Apple

Legge360 I rapporti indicano che un giudice ha ora stabilito che Cupertino ha diritto a questi dati, ma ha ristretto i termini della ricerca e ha passato un commento sull’ampiezza e la profondità delle citazioni in giudizio ad Apple nel caso.

Mercoledì un giudice di un magistrato della California ha ordinato al distributore di giochi di terze parti Valve Corp di consegnare alcuni dati sulle vendite e sui prezzi ad Apple nella causa antitrust di Epic Games per la commissione dell’app store del gigante della tecnologia. […]

Durante un’audizione tenuta tramite Zoom, il magistrato statunitense Thomas S. Hixson ha ordinato a Valve di produrre vendite storiche aggregate, prezzi e altri dati su 436 giochi venduti sul negozio di giochi virtuale Steam, ma il giudice ha limitato la produzione dei dati alle vendite risalenti al 2017 , invece del 2015. Come inizialmente richiesto da Apple.

Il giudice Hickson ha detto all’avvocato di Valve: “Questo è quello che ho capito, perché non c’è parola migliore, Apple ha salato il terreno con citazioni in giudizio, quindi non preoccuparti, non sei solo”.

L’avvocato di Valve, Gavin W. Skok e Jimin Chang, le richieste sono irragionevoli.

Skok ha affermato che la domanda è troppo onerosa, soprattutto perché Valve è una piccola azienda privata con circa 350 dipendenti. Ha affermato che la società non pubblica tali rapporti regolarmente nel normale corso degli affari, aggiungendo che i dati richiesti sono già disponibili al pubblico o includono informazioni riservate di terze parti che appartengono agli sviluppatori del gioco e non a Valve. Ha detto che se Apple voleva i dati, dovrebbe richiederli direttamente alle terze parti.

Skok ha anche indicato che Valve dovrà dedicare più dipendenti a tempo pieno per rispondere alle richieste e non può garantire che il loro lavoro sarà completato in modo tempestivo. Ha detto che ci sono più versioni dei giochi e ognuna ha i propri pacchetti e oggetti che gli utenti possono acquistare, quindi estrarre i dati per uno solo dei 436 giochi richiesti richiede lunghe ore di lavoro.

Ma il giudice ha convenuto che i dati erano necessari per aiutare a comprendere il mercato dei giochi più ampio e il ruolo che stanno giocando piattaforme come Steam e l’app store di Apple.

READ  Fare uno stampo per pizza è un sogno che si avvera per Rebecca

Foto di Photography Florian Olivu in esecuzione Unsplash

FTC: utilizziamo link di affiliazione per guadagnare. Di Più.


Dai un’occhiata a 9to5Mac su YouTube per ulteriori notizie su Apple:

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PBGOSSIPTV.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
pbgossiptv.com