Il pilota della Lamborghini Miura “Le Mans” che non è mai stato fotografato in modo nitido

Il pilota della Lamborghini Miura “Le Mans” che non è mai stato fotografato in modo nitido
Miura, che ha assicurato al marchio un posto nella Automotive Hall of Fame ed è accreditata per aver promosso il genere delle supercar, è nata come operazione segreta, una macchina che correva i suoi geni ma ha affrontato l’opposizione del motorsport da parte del fondatore dell’azienda Veruccio Lamborghini.

A differenza del suo rivale, Enzo Ferrari, che vedeva le auto da strada come un modo per mantenere viva la sua attività agonistica, Verrocchio voleva allontanarsi dai costi esorbitanti associati agli sport motoristici e concentrarsi sulle sue macchine da strada. Questa visione significava che l’icona delle auto da strada trasformata in P400, la Miura, non ha mai raggiunto il suo potenziale.

Con il cambio di proprietà dell’azienda nel 1977, solo poche imprese indipendenti associarono il suo nome alla bandiera delle piazze fino alla fine degli anni ’80, quando Lamborghini divenne fornitore delle corse di Formula 1.

Sebbene il decennio successivo abbia visto Diablo cadere dalla pista delle auto da corsa, Lamborghini non ha conquistato adeguatamente il terreno sulla mappa del motorsport fino agli anni 2000, quando le versioni rivali Murcielago e Gallardo hanno servito bene l’azienda.

Da allora le attività agonistiche di Sant’Agata Bolognese sono sicuramente aumentate, ma ora siamo qui per immaginare come sarebbe per una Lamborghini sollevare una macchina da corsa Miura quel giorno. E qual è il modo migliore per farlo se non prendi parte a un programma di gara che culmina nella campagna di Le Mans?

Signore e signori piloti, benvenuti a bordo della Lamborghini Miura LM 400, il pilota di endurance interpretato da artisti digitali. Federico Ciovolini e Mihai Tarros.

READ  Chi siamo: perché il dramma di Guadagnino di TVNZ non è un altro chiamami col tuo nome

Certo, la Miura non era priva di difetti: il design sorprendente di Marcello Gandini non poteva salvare l’auto dal generare portanza alle alte velocità, mentre il potente motore V12 da 4,0 litri firmato da Giotto Pizarini era vulnerabile agli incendi del carburatore. Mentre alcuni di questi sono stati trattati nell’evoluzione dell’auto, era chiaro che la partecipazione a gare di durata avrebbe accelerato il processo di modernizzazione.

I cambiamenti aerodinamici imposti dalla missione dell’anello non rimuovono nulla della bellezza della silhouette drammatica, almeno per questi occhi. Semmai, i vestiti da jogging competitivi non fanno che aumentare il sapore della macchina italiana. Riesco quasi a sentire il canto del V12 guardando dettagli come quei pneumatici rivestiti di asfalto avvolti attorno alle ruote da competizione.

Poi c’è la livrea. Con i suddetti artisti in Italia, la loro scelta dei colori di battaglia non dovrebbe sorprendere, poiché spiegano: “Con [Ferruccio Lamborghini’s] Una società in costante difficoltà finanziaria, sapeva di aver bisogno di uno sponsor. Ha avuto fortuna con Cynar, un famoso Amaro italiano che voleva sfidare la fortuna di Lancia Martini.

Per quanto fittizio com’è, la scelta di uno sponsor aggiunge un ulteriore livello al senso di libertà del progetto, con Cynar che è la bevanda preferita per Free Spirits (senza rientranza) come mostrato in Rose Island. Stiamo parlando di un titolo Netflix del 2020 che segue la storia vera dell’ingegnere italiano Giorgio Rosa della fine degli anni ’60, che ha costruito un’isola artificiale al largo di Rimini e si è battuto per il riconoscimento come paese indipendente.

READ  L'Italia ha un nuovo modo per combattere il turismo eccessivo

Questo racconto fa ormai parte del folklore italiano, e mentre la coppia di artisti ha ritratto questa campagna Miura LM come uno sforzo del 1971, vorrei sostituire alcuni anni e fotografare l’intera avventura alla fine degli anni ’60 quando fu introdotta Miura, ma non solo perché corrisponderebbe al decennio menzionato nel film.

Come giustamente notarono i maestri digitali, la stagione 1972 vide i motori limitati a 3,0 litri, il che avrebbe determinato il destino del progetto Miura Le Mans.

Inoltre, con la Ford che spezza il dominio della Ferrari LM nel 1966 e prosegue per i tre anni successivi, l’affare Lamborghini aveva suggerito un modo per riportare la gloria nel paese, regalandoci uno spettacolo indimenticabile nel processo.

Quando si parla di cose da ricordare, un inserzionista gentilmente elettorale serve allo scopo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PBGOSSIPTV.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
pbgossiptv.com