Il Regno Unito rinvia il programma per i controlli alle frontiere dopo la Brexit

Il Regno Unito rinvia il programma per i controlli alle frontiere dopo la Brexit

La Gran Bretagna ha posticipato di quasi sei mesi i suoi piani per introdurre una serie di controlli alle frontiere dopo la Brexit sulle merci importate dall’Unione Europea, affermando di aver sentito che le aziende hanno bisogno di più tempo per prepararsi.

La tempestiva introduzione di assegni e documenti sulle merci esportate dalla Gran Bretagna in Europa ha ritardato l’arrivo di alcuni prodotti, aumentato i costi e impedito ad alcuni piccoli operatori di competere.

Per attutire l’impatto sulle aziende, colpite anche dalla pandemia Covid-19, la Gran Bretagna ha già rinviato al 1 aprile l’inizio dei controlli sulle importazioni di materie prime alimentari.

I produttori di alimenti dovevano presentare alcuni documenti doganali e certificati firmati dai veterinari per il trasporto di “prodotti di origine animale” in Gran Bretagna dopo quella data.

Questi controlli inizieranno ora ad ottobre. Le operazioni complete per alcune altre importazioni non entreranno in vigore fino a gennaio 2022.

“Ora introdurremo massicci controlli alle frontiere sei mesi prima del previsto per dare ai commercianti il ​​tempo di concentrarsi sul rimettersi in piedi mentre l’economia si apre dopo un anno difficile”, ha detto il ministro britannico responsabile delle relazioni della Gran Bretagna con l’Unione europea, David Frost. Dichiarazione.


Ultime storie di Coronavirus


Come ha affermato il ministro del governo Michael Gove: “Sebbene riconosciamo che molti nel settore delle frontiere e molte aziende stanno investendo tempo ed energia per essere pronti in tempo, e in effetti noi del governo eravamo fiduciosi di essere preparati in tempo, abbiamo sentito le aziende che ha fatto un caso forte. Che hanno bisogno di più tempo per prepararsi “.

READ  Facebook restituisce le pagine dell'Australia dopo aver raggiunto un accordo

Il raduno elettorale degli Stati Uniti ha affermato che l’Unione europea non aveva altra scelta che intraprendere un’azione legale sul protocollo NI

Il segretario di Stato Simon Coveney ha affermato che il protocollo dell’Irlanda del Nord è stato l’unico argomento di discussione durante un ipotetico incontro con gli amici del Congresso degli Stati Uniti in Irlanda la scorsa notte.

Covigny ha detto di aver discusso della situazione con il membro del Congresso Ritchie Neal, il presidente del caucus, e gli ha chiesto se sarebbe stato utile che il gruppo ricevesse un brief da lui e dal vicepresidente della Commissione europea, Marusch Civsovic, per spiegare la situazione. e la tensione che lo circonda. protocollo.

Ha detto che è successo ieri sera.

Il ministro Covigny ha detto che il signor Shevovi ش ha chiarito che l’Unione europea non aveva altra scelta che intraprendere un’azione legale.

Coveney ha detto che la politica è “molto tesa ora” nell’Irlanda del Nord a causa delle percezioni sul protocollo e sulla sua attuazione.

Parlando del programma Morning Ireland di RTÉ, ha affermato che l’UE valuterà se è necessaria una maggiore flessibilità, ma che dovrebbe essere fatto collettivamente.

“Non possiamo andare avanti sulla base del fatto che una delle parti decide unilateralmente, ‘Bene, questo è ciò che deve essere fatto e non possiamo aspettare che le altre parti siano d’accordo con noi’, e questo è fondamentalmente ciò che ha fatto il governo britannico”.

Il sig. Covigny ha detto che il membro del Congresso Neil concorda sul fatto che si tratta di una questione di fiducia e se il protocollo deve funzionare in futuro, deve essere basato sul partenariato e sulla cooperazione.

READ  L'Unione Europea sta acquistando fino a 300 milioni di dosi in più di Moderna

Coveney ha affermato che ci sono state molte violazioni della fiducia durante il viaggio sulla Brexit e le relazioni si sono inasprite ed è stato trovato un modo “per rimettere insieme le cose … ed è così che dobbiamo affrontare questa sfortunata svolta degli eventi”.

Ha aggiunto che l’opinione prevalente a Dublino, Washington e Bruxelles è che il governo britannico dovrebbe pensare alla sua strategia, e speriamo che la cambierà in modo che tutte le parti possano parlare di nuovo e attuare quanto concordato.

L’Irish Exporters Association accoglie con grande favore l’annuncio del Regno Unito

L’Irish Exporters Association (IEA) ha affermato di apprezzare molto l’annuncio del governo britannico oggi di posticipare i controlli post-Brexit sulle merci dell’UE in arrivo in Gran Bretagna per un periodo di sei mesi.

In una dichiarazione, il CEO dell’Agenzia internazionale per l’energia, Simon McIver, ha affermato che mentre gli esportatori irlandesi avevano più tempo per prepararsi, nutrivano alcune preoccupazioni.

“Abbiamo lavorato con i nostri membri per prepararli all’operazione graduale dei controlli sulle importazioni nel Regno Unito il 1 aprile e il 1 luglio e, pur avendo più tempo per prepararsi, sarà una fonte di sollievo per molte aziende irlandesi, nutriamo preoccupazioni per il questione più ampia delle scadenze e dell’incertezza che viene posticipata, crea a lungo termine.

“Tuttavia, il ritardo nell’imposizione di ulteriori controlli sulle merci dell’UE che entrano in Gran Bretagna è ben accetto e dovrebbe significare ridurre al minimo ulteriori interruzioni del commercio nei prossimi sei mesi”, ha detto.

McIver ha affermato che la decisione evidenzia “la completa mancanza di preparativi per la Brexit da parte del Regno Unito” e ha affermato che si chiederà se saranno pronti entro la fine di quest’anno.

READ  Covigny e Sevkovic partecipano al caucus a Washington tra le preoccupazioni per l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PBGOSSIPTV.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
pbgossiptv.com