La frenesia dello shopping in Italia potrebbe tornare ai livelli precedenti al Govt-19 entro il 2023 – WWD

La frenesia dello shopping in Italia potrebbe tornare ai livelli precedenti al Govt-19 entro il 2023 – WWD

Milano La perdita di turisti dovuta all’epidemia sta colpendo drammaticamente il settore del commercio al dettaglio italiano.

Durante il Digital Webinar organizzato da Global Blue giovedì, il leader tax-free ha presentato una ricerca condotta da Oxford Economics, che fornisce previsioni e analisi globali per prevenire e gestire il rischio. Dallo studio emerge che nel 2020 Milano ha accolto quasi la metà dei visitatori internazionali, rispetto a ogni anno tra il 2001 e il 2019. In media, circa 4,5 milioni di persone visitano una città europea ogni anno, rispetto ai 2,5 milioni nel 2020.

“Ci aspettiamo che tornino ai tassi pre-COVID-19 entro il 2023”, ha affermato Nicola Noble, uno dei principali economisti della Oxford Economy. “Tuttavia, speriamo che i turisti internazionali viaggeranno lentamente in Italia e Milano nel terzo trimestre di quest’anno”.

La carenza di visitatori internazionali sta causando una flessione nel business dei negozi italiani di moda e accessori di mattoni e malta, che entro il 2020 è stato ridotto del 30 per cento.

Massimo Dorti, segretario generale dell’associazione italiana Federaci மோ n Mota Italia, che rappresenta grossisti e dettaglianti nei settori della moda, del tessile e della pelletteria, ha detto che ci sono state perdite più drammatiche nei negozi che si concentrano su prodotti specifici, inclusi gli accessori da viaggio. “Alcuni di loro hanno perso quasi l’85 per cento della loro attività”, ha detto.

Il costo medio dei viaggi internazionali in Italia nel 2019 sarà di 861 euro, mentre nel 2020 lo scontrino medio dei consumatori italiani nei negozi di lusso sarà di 400 euro, che scenderà a 115 euro quando si tratta di beni di largo consumo.

READ  Ultimo Coronavirus: il bilancio delle vittime in Italia supera i 100mila

Secondo Noble, sebbene il paese vedrà arrivi di visitatori internazionali nel terzo trimestre del 2021, l’economia di Oxford non si aspetta che il loro tasso medio di acquisto torni agli standard precedenti al COVID-19. “I maggiori spendaccioni nel nostro Paese provengono dall’Estremo Oriente e ci vuole un po ‘per tornare al negozio in Italia come facevano prima dell’epidemia”, ha osservato.

Sebbene i tassi di risparmio in Italia in generale aumenteranno entro il 2020, la spinta al consumo non dovrebbe aumentare nel 2021 poiché le persone devono affrontare restrizioni più severe nel controllo del proprio stile di vita. “Prevediamo che le famiglie benestanti torneranno sicuramente a spendere, ma si concentreranno sull’acquisto di beni durevoli e più servizi a valore aggiunto”, ha detto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PBGOSSIPTV.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
pbgossiptv.com