Le esportazioni di vaccini AstraZeneca in Australia gli hanno impedito di lasciare l’Unione Europea, dice un funzionario

Le esportazioni di vaccini AstraZeneca in Australia gli hanno impedito di lasciare l’Unione Europea, dice un funzionario

A una spedizione di 250.000 vaccini AstraZeneca diretti in Australia è stata vietata l’uscita dall’Unione Europea al primo utilizzo del sistema di controllo delle esportazioni dell’UE per assicurarsi che le principali aziende farmaceutiche onorino i loro contratti.

La mossa, che ha interessato solo un piccolo numero di vaccini, sottolinea la crescente frustrazione all’interno del blocco di 27 nazioni per il lento lancio della campagna di vaccini e la mancanza di consegne di vaccini promessi, soprattutto da parte dell’azienda anglo / svedese AstraZeneca.

Il Financial Times ha riferito per la prima volta del divieto, ordinato dall’Italia, e un anonimo funzionario dell’Unione Europea ha confermato che la commissione esecutiva del blocco non aveva sollevato obiezioni.

L’Italia ha preso una posizione dura nell’affrontare la carenza di vaccini nel blocco da quando il mese scorso è salito al potere il nuovo governo guidato da Mario Draghi.

Di fronte alla carenza di dosi durante le prime fasi della campagna di vaccini iniziata alla fine di dicembre, l’Unione Europea ha emesso il Covid-19 Vaccine Export Control System a fine gennaio, costringendo le aziende a onorare i loro obblighi contrattuali nei confronti del blocco prima che le esportazioni commerciali diventassero possibili . Concordato.

L’Unione Europea è stata in contrasto con AstraZeneca perché offre dosi di massa inferiori a quelle promesse. Dell’ordine iniziale di 80 milioni di dosi all’Unione Europea nel primo trimestre, la società farà fatica a consegnarne la metà.

Si diceva che la società si sarebbe trasferita dagli stabilimenti di produzione nell’Unione Europea ad altri paesi, ma il CEO Pascal Suriot ha insistito sul fatto che eventuali carenze dovrebbero essere attribuite solo a questioni tecniche di produzione.

READ  Il tunnel "stupido" di Johnson tra l'Irlanda del Nord e la Scozia è stato demolito durante la revisione della spesa

La società ha rifiutato di commentare le notizie di oggi.

L’Unione europea ha vaccinato circa l’8% della sua popolazione rispetto a oltre il 30%, ad esempio, nel Regno Unito. L’Australia è ancora all’inizio della campagna di vaccinazione.

Con una misura del genere, l’Unione europea è nei guai. Da un lato, è sotto forte pressione per aumentare la produzione di vaccini nel blocco, mentre dall’altro vuole rimanere un polo attraente per i giganti farmaceutici e un partner commerciale equo per i paesi terzi.

# Apri stampa

Nessuna notizia è una cattiva notizia
Supporto per riviste

è tuo Contributi Ci aiuterai a continuare a fornire le storie che ti interessano

Sostienici adesso

L’Unione europea ha fatto i preparativi per distribuire i vaccini e ha finanziato in modo massiccio la ricerca e la capacità di produzione nell’ultimo anno.

L’Unione Europea, con una popolazione di 450 milioni di abitanti, ha firmato accordi per sei diversi vaccini. In totale, ha ordinato fino a 400 milioni di dosi del vaccino AstraZeneca e ha stipulato accordi con altre aziende per oltre due miliardi di dosi.

Afferma che, nonostante le attuali difficoltà, rimane convinta di poter vaccinare il 70% della popolazione adulta entro la fine dell’estate.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PBGOSSIPTV.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
pbgossiptv.com