L’industria tessile e della moda italiana progetta un piano quinquennale per la ripresa – WWD

L’industria tessile e della moda italiana progetta un piano quinquennale per la ripresa – WWD

Milano – Di fronte a una crisi senza precedenti, l’industria della moda italiana è sempre più espressa sulla necessità di supporto da parte delle aziende del paese.

Mentre la Camera della Mota italiana presenta al governo un piano per riavviare il sistema moda del Paese con un investimento di 3 miliardi di euro, anche Sistema Mota Italia, associazione che rappresenta le aziende della moda, del tessile e della gioielleria, attira l’attenzione sulle sfide che il settore deve affrontare. . , Soffre di infezione da COVID-19.

“Sulla scia di una crisi così senza precedenti, il nostro obiettivo è esaminare attentamente l’ambiente e fornire alle aziende un piano che sia fattibile e ragionevole, senza fare affermazioni”, ha detto mercoledì il presidente di SMI Marino Vago durante una conferenza stampa virtuale. .

Secondo i dati dell’Istituto di statistica nazionale ISTAT, l’8 per cento delle esportazioni italiane del settore manifatturiero proviene dal settore della moda, che impiega 400.000 lavoratori e copre 45.000 aziende, pari al 14 per cento della base manifatturiera totale italiana.

Il professor Massimiliano Serrati dell’Università Carlo Catanio della LIUC Business School, che ha guidato la ricerca per SMI nella valutazione dell’impatto delle epidemie in questo campo e nello sviluppo di programmi di assistenza presentati al governo, ha dichiarato: “Lo stato di salute della filiera della moda è direttamente collegato al salute del paese. L’associazione ha condiviso le sue richieste con il Primo Ministro italiano Mario Draghi, il Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

“La ricerca e il piano erano di avviare un dialogo aperto con i responsabili politici sulla filiera della moda italiana, che è una delle più importanti nel sistema produttivo del Paese”, ha affermato. Il professore ha citato la mentalità collettiva come l’industria internazionale, la capacità di fornire prodotti su misura e le qualità uniche che i fornitori di moda possono offrire.

READ  30 Miglior Wiko Fever Cover per te

Se non viene intrapresa alcuna azione per mitigare gli impatti a medio e lungo termine del COVID-19, gli indicatori chiave di prestazione chiave, tra cui ricerca, guadagni, esportazioni e occupazione, diminuiranno rispettivamente del 15,9% nel 2023 e del 9,4% nel 2023. , rispetto ai livelli del 2019 se non investito, dovrebbe ridursi del 17,3 per cento. Perderà circa 68.200 posti di lavoro.

“Il progetto è progettato per correggere l’evoluzione passiva del settore attraverso politiche industriali a sostegno della sua crescita”, ha osservato Serati.

Il progetto è organizzato in tre fasi nell’arco di cinque anni. L’associazione chiede di convogliare 2 miliardi di euro per misure di sostegno all’emergenza, che estenderanno gratuitamente il programma di sostegno salariale straordinario “Gaza Govt” alle imprese, consentiranno alle aziende di attuare piani di ristrutturazione e gestire il sostegno finanziario non rimborsabile tra aprile e dicembre scorso anno Per le aziende che sono state più colpite.

La seconda fase richiederà un investimento di successo di 4 4 miliardi per garantire un rapido recupero su un periodo di 36 mesi. Le misure da adottare in questa fase sono incentrate su cinque pilastri, alcuni dei quali – tra cui la stabilità e l’economia circolare – sono in linea con le direttive UE che chiedono l’accesso a oltre 200200 miliardi di fondi di recupero COVID-19 per il Paese. Altri sforzi includono il sostegno alle innovazioni tecnologiche e creative delle aziende di moda del paese, stimolando l’occupazione nel settore attraverso programmi di rinnovamento e riducendo le pressioni finanziarie associate al consumo di energia.

La ricerca prevede l’impatto della seconda fase sul rilancio dell’industria della moda italiana, con tutti i principali KBI che fanno “un’onda lunga positiva”, come afferma Serrati. Ad esempio, le vendite aumenteranno da 8,8 miliardi nel 2019 a oltre ில்லியன் 11 miliardi nel 2023, mentre il numero di posizioni aumenterà di 167 posti di lavoro.

READ  30 Miglior Guanti In Lattice Monouso per te

È necessario un investimento aggiuntivo di 2 2 miliardi, con la terza fase, da avviare in cinque anni, concentrandosi sugli investimenti nella formazione e istruzione dei dipendenti nuovi ed esistenti del settore e su un programma di comunicazione per promuovere il Made in Italy all’estero.

“Nonostante tutte le difficoltà che abbiamo dovuto affrontare negli ultimi 20 anni, siamo ancora determinati per il futuro di questo settore”, ha detto Wago. “Attraverso queste politiche, riusciremo a proteggere la catena di approvvigionamento e la sua conoscenza, che è la norma in Europa”, ha affermato.

“Prima otteniamo un’opinione, meglio è”, ha concluso.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PBGOSSIPTV.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
pbgossiptv.com