L’Italia mostra molte promesse mentre l’ondata di fusioni e acquisizioni della banca domestica europea continua nel 2022

L’Italia mostra molte promesse mentre l’ondata di fusioni e acquisizioni della banca domestica europea continua nel 2022

Foto di SNL

Gli analisti si aspettano che Banco BPM, il terzo più grande istituto di credito italiano, svolga un ruolo importante nel rilancio del settore bancario del paese quest’anno.
Fonte: Marco Secchi / Getty Images News via Getty Images

L’Italia si preannuncia come il mercato più attivo per le fusioni bancarie in Europa nel 2022, in mezzo a un’ondata di fusioni nazionali in tutto il continente che è stata accelerata dal coronavirus.

Ulteriori informazioni sui fattori che guidano le fusioni e le acquisizioni bancarie in Europa:

Dopo il rally del 2020, la Banca europea si prepara a fusioni e acquisizioni per entrare in un “ mercato rialzista ”

La debolezza degli utili, l’aumento dei costi e la mancanza di margini per competere in un mercato che rimane frammentato hanno spinto le banche nazionali europee a consolidarsi per qualche tempo, in particolare nei mercati con sovraccarico bancario come Spagna e Italia. Secondo quanto riportato da Dati della Banca mondiale.

Entrambi i paesi hanno registrato un boom delle attività di fusione e acquisizione nel 2020 come banche Si sono affrettati a consolidare le loro posizioni sul mercato locale e le linee di business dopo che l’aumento degli accantonamenti per perdite su prestiti ha distrutto i profitti, i valori del mercato bancario sono crollati e il settore si è preparato a incrementare i prestiti in sofferenza.

L’Italia ha registrato il maggior numero di fusioni e acquisizioni bancarie annunciate nel 2020 e la Spagna ha registrato il più forte aumento anno su anno del volume delle operazioni, secondo i dati compilati da S&P Global Market Intelligence.

Foto di SNL

Miniera M&A in Spagna nel 2022

Mentre entrambi i mercati dovrebbero rimanere tra i più dinamici in termini di consolidamento bancario nazionale nel 2022, l’Italia sta mostrando il maggior potenziale di fusioni e acquisizioni, secondo gli analisti.

READ  European Stainless Steel and Special 2022 Conference (Como, Italy - 18-20 May 2022) - ResearchAndMarkets.com

Il più caldo Il mercato è davvero l’Italia perché, in Spagna, il perimetro di ulteriore consolidamento si è ristretto dopo le recenti fusioni tra CaixaBank SA, Bankia SA, Unicaja Banco SA e Liberbank SA “, ha affermato Marco Troiano, Vice President of Financial Institutions Team di Scope Ratings. in un’intervista.

L’alleanza di CaixaBank con Bankia e la fusione di Unicaja e Liberbank creerà il terzo e il quinto gruppo bancario più grande in Spagna con asset rispettivamente di 664,03 miliardi di euro e 110 miliardi di euro. Dopo questi accordi, ha detto Troiano, la probabilità di un ulteriore consolidamento in Spagna è diminuita, ma ci sono ancora opportunità per fusioni di banche regionali e forse un accordo più ampio che coinvolge Banco de Sabadell SA.

Di fronte a rivali più grandi in patria, Sabadell ha avviato trattative di fusione con la seconda banca più grande della Spagna, Banco Bilbao Vizcaya Argentaria SA, l’anno scorso, ma i negoziati si sono conclusi nel novembre 2020 a causa di una disputa sui prezzi.

Le fusioni e acquisizioni della banca in Spagna saranno probabilmente più opportunistiche in futuro, dato che la prima ondata di fusioni è già avvenuta, mentre in Italia, un’ondata di accordi interni deve ancora materializzarsi, soprattutto tra banche di medie dimensioni, ha detto Arnaud Giorno, Vice President of Institutions, DBRS Morningstar Global Finance, in un’intervista.

Maggiori possibilità di integrazione in Italia

In Italia vi sono ancora ampi margini di consolidamento a causa dell’elevato numero di banche e della relativa dimensione della quota di mercato detenuta dai maggiori player del settore. Ha detto Troiano. La più grande banca italiana, Intesa Sanpaolo SpA, è l’unica con una partecipazione superiore al 20%, mentre UniCredit SpA e Banco BPM SpA, seconde classificate, detengono la terza posizione con circa il 12% e il 5% del mercato domestico, rispettivamente. Inoltre, la crescente necessità di digitalizzazione spingerà molte banche a cercare risorse più ampie e sicure da investire in nuove tecnologie, ha affermato Troiano.

READ  CEO Spotlight: Marketing, Creatività e Mentorship: come fa Andrea D'Agostini

laggiù è essere Continuo Chiacchiere di fusioni e acquisizioni Informazioni su Banca Monte dei Paschi di Siena SpA, che Il italiano stato HPiace per me Sbarazzati A partire dal Entro Il successivo 18 I più famosi e il Banco BPM sta anche esplorando le opzioni di fusione. Giuseppe Lattori, Head of Financial Sector Team di KPMG Italy e Global Head of Consulting for Financial Services Deals, ha dichiarato in un’intervista.

Si dice che Banco BPM e BPER Banca SpA in Italia stiano esplorando una fusione che potrebbe chiudersi nella prima metà del 2022. All’inizio di febbraio, un rapporto della stampa italiana ha affermato che Banco BPM aveva avviato colloqui con il più grande investitore di BPER Banca in merito a un potenziale accordo.

Un’altra fusione domestica in preparazione, nonostante il coinvolgimento di una società estera, è il potenziale accordo tra Crédit Agricole Italia SpA, parte del gruppo francese Crédit Agricole SA, e Credito Valtellinese SpA italiano, o Creval. Il governo italiano, che ha il potere di bloccare le acquisizioni da parte di società straniere in settori chiave, comprese le banche, ha approvato l’accordo all’inizio di febbraio. Credit Agricole è in attesa dell’approvazione della Banca Centrale Europea prima di rilasciare un’offerta ufficiale per l’acquisto di Creval ad aprile.

La qualità dell’attivo potrebbe essere un grosso ostacolo alle fusioni domestiche in Italia, visti gli attuali problemi delle banche italiane con vecchie sofferenze e le preoccupazioni per prestiti con ritardi difficilmente valutabili, secondo Troiano e Gornoz. Tuttavia, si prevede che l’attività di M&A aumenti nel settore delle medie dimensioni, dato il continuo sostegno del governo agli scarichi bancari in difficoltà e il fatto che grandi affari come la fusione di Intesa Sanpaolo dell’Unione di Banche Italiane SpA, o UBI Banca, hanno già avvenuta nel 2020. Jorno ha detto.

READ  Il boom del primo ETF nordamericano con azioni del valore di 165 milioni di dollari Notizie sulle valute | Notizie finanziarie e commerciali

Locale contro paneuropeo

Altrove in Europa, Germania, Polonia e Regno Unito erano tra i mercati con il potenziale per ulteriori fusioni e acquisizioni identificate dalla maggior parte degli osservatori di mercato intervistati da S&P Global Market Intelligence eSebbene non siano previste transazioni transfrontaliere a breve termine, il maggiore slancio negli accordi interni potrebbe aprire la strada a fusioni europee a medio termine.

Tuttavia, la mancanza di coordinamento normativo rimane un grave ostacolo agli accordi transfrontalieri. “I requisiti normativi, ad esempio sulla dimensione delle riserve di capitale, possono variare a seconda delle giurisdizioni, il che è un ostacolo importante alle fusioni e acquisizioni transfrontaliere. I requisiti patrimoniali nazionali rimangono altamente incerti quando le banche valutano la logica dell’attività a lungo termine della fusione, Gonzalo Spy, Senior Director of Prudential Policy and Supervision presso l’Unione bancaria europea, ha dichiarato in un’intervista.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PBGOSSIPTV.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
pbgossiptv.com