L’Italia sta varcando la “soglia terribile” dei 100mila morti mentre minaccia una terza ondata

L’Italia sta varcando la “soglia terribile” dei 100mila morti mentre minaccia una terza ondata

L’Italia ha registrato 100.000 decessi da virus corona, che ha portato a un blocco totale un anno dopo e si prepara a una terza ondata di infezione.

Tra gli uccisi nei giorni scorsi ci sono Monique Forsinity, cuoca di una scuola di 55 anni di Pistoia, in Toscana, e Stefano Limongi, 34enne proprietario di un sushi bar a Roma.

Il premier italiano Mario Tragi, recentemente nominato, ha affermato che “un anno fa non avremmo potuto immaginare” di varcare la “soglia terribile” dei 100mila morti.

Il 9 marzo 2020, il suo predecessore, Giuseppe Conte, ha imposto restrizioni nazionali all’epidemia senza precedenti. All’epoca, l’Italia aveva registrato 463 morti per Covit-19 e 9.172 contagi.

Il presidente della Repubblica italiana Sergio Materella (C) arriva martedì all'Ospedale Spallanzani di Roma in attesa di essere vaccinato.  Foto: Guernail / EPA

Il presidente della Repubblica italiana Sergio Materella (C) arriva martedì all’Ospedale Spallanzani di Roma in attesa di essere vaccinato. Foto: Guernail / EPA

In un anno, il numero di morti lunedì è salito a 100.103 – il più alto in Europa dopo il Regno Unito – mentre il numero totale di epidemie dall’inizio dell’epidemia la scorsa settimana ha superato i 3 milioni.

“Un anno fa, questo era qualcosa che nessuno di noi medici aveva sperimentato, e speravamo e immaginavamo che sarebbe finito velocemente come gli altri”, ha detto Saverio Sierra Valle, vice presidente degli ordini dei medici. Chi è stato il primo medico in Italia a morire di virus, amico intimo di Vares e Roberto Stella di Lombardia?

Si diffonde rapidamente

“Mi manca molto Roberto”, ha detto. “C’è tutto il dibattito sul fatto che le persone siano morte con Covit-19 o con Covit-19, ma alla fine della giornata, sono morte perché erano infette”.

L’Italia ospita le specie di virus corona a più rapida diffusione, in particolare la variante britannica, che rappresenta oltre il 50% delle nuove infezioni. La Lombardia è la regione più colpita, con ospedali in alcune zone, soprattutto nella provincia di Prussia, che stanno nuovamente affondando. Durante la prima ondata, altre parti del paese, come Perugia in Umbria, divennero hotspot virali.

Durante la settimana dal 24 febbraio al 2 marzo, il numero di nuove infezioni è aumentato di un terzo a oltre 123.000, il più alto dall’inizio di dicembre.

I ricoveri ospedalieri sono in aumento a livello nazionale, con 21.831 persone trattate per il virus nei reparti pubblici e 2.700 in terapia intensiva.

L’Italia è uscita dal grave blocco della scorsa primavera all’inizio di maggio, ma ha cercato di evitare un altro blocco comune utilizzando controlli differenziati per colore in 20 regioni del paese dallo scoppio della malattia di nuovo in autunno. Capacità degli ospedali di diffondersi e affrontare il virus.

Restrizioni severe potrebbero mettere tutto o metà del paese nella difficile categoria della “zona rossa”, con il numero di epidemie giornaliere che dovrebbero superare le 30.000 entro venerdì.

Misure rigorose

Il ministro degli Esteri Luigi de Mayo ha scritto lunedì su Facebook che, con i dati attuali, “non c’è alternativa a misure drastiche”. In un sondaggio del Corriere Della Sera durante il fine settimana, il 44% degli italiani ha dichiarato di sostenere un altro grave blocco, rispetto al 30% di due settimane fa.

Il periodo di blocco potrebbe essere utilizzato per accelerare il programma di vaccinazione, ostacolato dai ritardi nelle consegne da gennaio, ma anche da un cambio di governo.

Il signor Drake, che la scorsa settimana ha bloccato l’esportazione di 250.000 dosi di vaccino AstraZeneca dall’Italia all’Australia, ha detto lunedì che il piano sarà “decisamente rafforzato” nei prossimi giorni.

Il dottor Sierra Valley ha detto che il numero del personale medico è stato significativamente ridotto o colpito dal virus da quando sono iniziate le vaccinazioni a fine dicembre.

Tuttavia, con la popolazione generale esausta un anno dopo l’epidemia, le persone temono ostinatamente un tasso di mortalità giornaliera più elevato.

“C’è stato effettivamente un attacco terroristico un anno fa”, ha detto il dottor Searvalle. “Allora è venuto semplicemente alla nostra attenzione. Tuttavia, deve esserci un adeguato diritto alla paura per garantire che le persone continuino a seguire le regole. “- Guardian

READ  In Italia, 000 9.000 case? Non crederai quanto sia economico andare in questa città da sogno

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PBGOSSIPTV.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
pbgossiptv.com