Netflix rivela uno studio sulla diversità e l’inclusione con USC Annenberg

Netflix rivela uno studio sulla diversità e l’inclusione con USC Annenberg

Netflix ha presentato il primo studio completo sulla diversità e l’inclusione nella programmazione di film e serie, condotto dalla dott.ssa Stacy Smith e dal team di ricerca dell’USC Annenberg Inclusion Initiative.

Più del 50% dei film e delle serie Netflix presentano donne in ruoli principali, il che significa che il servizio di streaming ha raggiunto la parità di genere per la rappresentazione sullo schermo, secondo il primo studio completo sulla diversità e l’inclusione nella programmazione di film e serie.

Lo studio ha analizzato la composizione del talento sullo schermo di Netflix (in base a sesso, razza / etnia, LGBTQ + o identità di disabilità) e le trame, così come i creatori, i produttori, gli scrittori e i registi, per 126 film e 180 serie usciti nel 2018 2019 , confrontando la rappresentazione di Netflix con quella. Apparso nei 100 migliori film o spin-off di quest’anno. I dati sono stati anche confrontati tra le informazioni del censimento degli Stati Uniti per determinare la rappresentazione proporzionale dei contenuti con dati demografici nel 2018-2019. Lo studio ha anche esplorato l’intersezione di genere e sottorappresentazione tra questi indicatori di inclusione.

Il numero di progetti guidati da donne su Netflix (52% del suo contenuto) supera il settore nel suo complesso. Per fare un confronto, tra i film di maggior incasso dell’anno, solo il 41% ha scelto donne in ruoli di leadership o co-leadership.

Dietro la telecamera, lo studio ha mostrato che Netflix si è anche classificato ben al di sopra dello standard del settore in termini di assegnazione di output e prodotti. Per i suoi film di finzione, il 23,1% dei registi Netflix erano donne, superando in gran parte i film di maggior incasso di Hollywood, dove solo il 7,6% dei registi erano donne. Per scrittori e produttori, erano rispettivamente il 25,2% e il 29% di donne, contro il 16,7% nell’industria e il 19%.

Tuttavia, mentre il numero di donne di colore che dirigono un film su Netflix era quasi tre volte il numero dei primi 100 film (6,2% contro 2,2%), il numero è balzato in testa alla serie (poiché Netflix assume donne di colore per dirigere il 5,9% degli spettacoli, contro il 7,1)% a livello di settore). Tuttavia, i risultati hanno rivelato che mancavano opportunità per le donne di colore rispetto ai loro omologhi maschi bianchi (66,2%).

Lo studio di Smith osserva: “C’è un’altra cosa importante in questo studio: è storico”. “In Annenberg Inclusion, non siamo a conoscenza di altre società che assumono un ruolo di leadership, rendendo i loro risultati trasparenti e diffondendo questi risultati a tutte le comunità che lavorano su film e serie Netflix o li consumano come pubblico. Date le dimensioni e la portata dei contenuti di Netflix, soprattutto in relazione ai suoi colleghi nel settore dell’intrattenimento., I risultati mostrano una cosa molto chiara: Netflix si impegna a includere nel suo portafoglio di contenuti. Siamo entusiasti di vedere quali potrebbero essere i risultati in i prossimi anni. “

READ  Uno sguardo all'interno di Bella Napoli mentre gli amici portano un'autentica fetta d'Italia per le strade di Cork

a Post sul blog Ted Sarandos, co-CEO e chief content officer di Netflix, rilasciato con lo studio, ha annunciato che l’operatore ha creato un fondo di $ 100 milioni per azioni creative e sta investendo nei prossimi cinque anni in “un gruppo di organizzazioni esterne con un comprovata esperienza nella creazione di comunità “.” L’attrice è sottorappresentata per il successo nelle industrie televisive e cinematografiche, così come per i programmi Netflix dedicati che ci aiuteranno a identificare, formare e fornire occupazione per i talenti in crescita a livello globale “.

“Riteniamo che questi sforzi contribuiranno ad accelerare il cambiamento che il dottor Smith ha sostenuto a lungo – creando un’eredità duratura di inclusione nella sfera dell’intrattenimento”, ha scritto Sarandos. “Siamo ancora nelle prime fasi di un importante cambiamento nella narrazione, in cui storie davvero fantastiche possono venire da qualsiasi luogo, essere create da chiunque, indipendentemente dal loro background, ed essere amate ovunque. E con una migliore comprensione della nostra performance, speriamo. Nel catalizzare il cambiamento non solo in Netflix ma in tutto il nostro settore più in generale “.

La dott.ssa Smith afferma di aver contattato il suo team di scienziati sociali di Netflix nel 2019, poiché l’operatore cerca di valutare il successo dei loro sforzi per creare contenuti rappresentativi e vedere dove hanno bisogno di miglioramenti. La ricerca si è concentrata solo su film e serie dei nativi americani scritti in fasi dal vivo, non film e serie non di fiction o non registrati, contenuti di animazione o prodotti o acquisizioni internazionali.

“I risultati di questo studio mostrano che Netflix ha apportato miglioramenti significativi alle donne sullo schermo e dietro la telecamera, alla squadra nera e allo staff, e alle donne di colore in ruoli di leadership”, ha detto Smith in un video di presentazione. Questi sono guadagni importanti. In particolare, attraverso 19 dei 22 indicatori che abbiamo incluso in questo studio, Netflix ha mostrato miglioramenti tra i film e le serie dal 2018 al 2019. ‘

Tuttavia, alcune delle aree che mancano allo studio includono la rappresentanza LGBTQ + e la rappresentanza dei disabili, così come le comunità latino / ispaniche.

Persone con disabilità, 27% della popolazione statunitense, [but] “Sono sul campo sullo schermo attraverso più indicatori”, dice Smith, osservando che i personaggi con disabilità nei film Netflix rappresentano l’11,9%, rispetto al 14% nei film migliori e nelle serie, meno dell’1%.

“La nostra analisi, non solo per gli ispanici, ma soprattutto per i personaggi latini, i creatori di contenuti e gli afro latini: c’è una base così ampia di pubblico latino che nessuno può dirmi che non vogliono vedersi riflessi nella narrazione . Quarant’anni di ricerca dimostrano. Sperimentale quanto siano potenti le tendenze di gruppo ei pregiudizi di gruppo, afferma Smith. “Se guardi le 20 migliori città degli Stati Uniti e l’enorme percentuale di ispanici che vivono in quelle comunità, il pubblico è lì . Quello che non è successo è che i guardiani si stanno assicurando la parità di accesso e stanno facendo tutto ciò che è in loro potere per dare vita a queste storie “.

READ  Cose da fare a Chicago dall'11 al 17 marzo

Lo studio ha condiviso i risultati della ricerca durante un seminario virtuale in cui il Dr. Fabbro. Il vicepresidente di Netflix Bela Bajaria (World Series) e Scott Stuber (Global Film); E i suoi ospiti speciali sono Alan Yang (“Master of None” e “Tigertail”) e George C. Wolf (Ma Rainey’s Black Bottom).

Durante la conversazione, il team di Netflix ha condiviso il proprio punto di vista sul motivo per cui è stato condotto lo studio, su ciò che la ricerca ha mostrato sulla diversità dei contenuti generati dal dispositivo di streaming dietro la telecamera e sullo schermo, rivelando i risultati che li hanno sorpresi di più.

“Sono rimasto sorpreso da LGBTQ + [representation]Bajaria ha detto. Mentre il 12% della popolazione statunitense si identifica come LGBTQ +, solo il 2,3% delle storie Netflix ha avuto potenziali clienti o co-leader LGBTQ +. Dei diciassette personaggi rappresentati, lo studio ha mostrato che la maggior parte di questi personaggi erano bisessuali e nessuno di loro era transgender; Più della metà di loro è stata identificata come donna, il 29,4% era sottorappresentata e solo tre erano donne di colore. Solo due sono stati fotografati come genitori.

“Sento che siamo molto attivi nelle trame e abbiamo sempre interpretato ruoli importanti e influenti. Penso che ciò che questo studio non ha mostrato sia l’importanza o l’influenza di quella storia e di questo ruolo. Perché c’è un gran numero di persone, ma io Penso che eravamo molto avanzati con ruoli enormi e importanti, con grande influenza e storie eccezionali. Ma ero ancora scioccato dal fatto che non ci siamo esibiti bene lì “, ha continuato Bajaria. E i suoi dettagli, [especially] La mancanza di genitori gay, perché non è così che sembra il mondo, è qualcosa per me che è stato molto semplice da asporto “.

La sessione ha anche discusso l’importanza di apparire nei media e il potere che i contenuti di Netflix dovrebbero portare una varietà di voci su una piattaforma globale.

“Una parte dei ragazzi e delle ragazze vede se stessi, vede chi ricopre quei ruoli e si assicura che non ci sia” Pantera Nera “una volta ogni decennio e che abbiamo film in cui giovani uomini di colore e giovani donne possono considerarsi protagonisti in ruoli attivi, Stober concordò. Di recente abbiamo avuto “Jingle Jangle” e l’afflusso della comunità nera, con un film sulle vacanze che rappresenta loro e le loro famiglie, è incredibile per il nostro regista e la nostra azienda. E penso che dobbiamo continuare a pensare a questi termini. per continuare a spingere queste narrazioni e dobbiamo continuare a sostenere quelle voci. In modo che tutti, specialmente su una piattaforma globale, possano vedere se stessi come attori “.

READ  La serie Netflix italiana include Elena Ferrante con Valeria Golino

Bajaria ha aggiunto: “Penso che per me, sono personalmente un’immigrata negli Stati Uniti, e una donna indiana di colore che è cresciuta, non mi sono vista adeguatamente rappresentata. Non ho mai visto nessuno che mi assomigli in TV o film. Quindi lo prendo molto sul personale quando parliamo della parte invisibile: “Delle donne di colore, e cosa significa, perché so che aspetto ha”.

Se guardi qualcosa come Bridgerton per affrontare l’era Regency che è stata detta in un modo tutto il tempo, e vedi Shonda [Rhimes], Chi è così abile nel farlo – essere inclusivo, parlare di un qualche tipo di razza in questo modo, “” Questo è un effetto così straordinario che le persone vedevano se stesse e anche un’epoca della storia lo raccontava diversamente. È molto gratificante poterlo fare, ma è una responsabilità enorme per la quale siamo fortemente impegnati “.

Il team di USC Annenberg è pronto a completare lo studio ogni due anni, da qui al 2026, e Smith spera che gli sforzi di Netflix per dimostrare i suoi successi e le sue carenze ispireranno emittenti, studi e altri attori del settore a seguirne l’esempio.

“La maggior parte delle aziende generalmente sceglie un settore qualsiasi settore, c’è una paura. Se siamo trasparenti, saremo condannati per i nostri fallimenti. Sapremo che sarai colpito sui social media. Penso che cosa sta facendo Netflix davvero dice: “Abbiamo eseguito un audit interno, lo stiamo fornendo e dobbiamo esserlo”. Andando avanti, dice Smith. “E se questa è la conclusione principale, e poiché la maggior parte delle persone segue ciò che fa Netflix, è fantastico! Collabora con persone quantitative come noi, persone dell’UCL, della Columbia o della New York University per condurre questo audit, in modo che i consumatori possano capire dove vengono celebrati e dove vengono ridotti e quelle aziende sono ritenute pubblicamente responsabili “.

La Smith ha parlato dei risultati di Netflix e di ciò che si aspetta di vedere nei prossimi anni della partnership: “Quando hanno il potenziale per essere perseguibili, vediamo una trazione e non dovrebbe sorprendere sentire Bela e Scott. Non lo fa”. suona come quello che abbiamo sentito di solito. “In passato, da Hollywood, il che è anche eccitante perché ci sono persone in questo posto di guardia che conoscono il pubblico e vogliono vedere e ascoltare belle storie, e questo riflette tutta l’umanità, non solo una parte ristretta dell’umanità “.

Clicca qui per leggere sintesi Descrive l’inclusione nelle serie e nei film originali Netflix statunitensi o qui per Il rapporto completo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PBGOSSIPTV.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
pbgossiptv.com