Non tratterò nulla a Tokyo 2020

Non tratterò nulla a Tokyo 2020

È stata una coincidenza che Bhavani Devi abbia affrontato il duello.

A scuola, aveva cinque opzioni sportive tra cui scegliere. Ma quando è andata a riempire il suo cetriolo, c’era solo un’apertura nel duello. Voleva essere atletica e, senza pensarci troppo, ha scelto la scherma. Questa è stata una scelta obbligata che sarebbe servita come un percorso rivoluzionario un anno dopo, quando domenica scorsa è diventato il primo schermidore indiano a qualificarsi per le Olimpiadi.

Con così tanto entusiasmo, sembrava che si allenasse ma non aveva idea di quale domanda l’avrebbe rianimata nel suo primo incontro con lo sport.

“Qual è il reddito annuale di tuo padre?” Mi ha chiesto l’allenatore in faccia “, ricorda Bhavani durante un’interazione con la stampa dopo il suo importante risultato.

“Ho mentito loro per entrare in questo sport. Ma ho capito subito perché l’insegnante me lo ha chiesto. È davvero uno sport costoso. All’inizio, usavamo canne di bambù per giocare e esercitarci. Le spade erano solo per la competizione. Se io ne ha rotto uno, era molto costoso e doveva essere importato in India “.

Inoltre, il suo primo torneo competitivo non è andato come previsto poiché ha perso mentre gli altri suoi compagni di scuola hanno vinto medaglie.

“Mi ha spinto di più.”

Nella competizione successiva, ha vinto la medaglia di bronzo. Tuttavia, l’oro è rimasto sfuggente. Per renderlo realtà, si è unita SAI (Sports Authority of India) Centro a Thalasseri (Kerala) per la formazione sotto Sagar LagoUno dei migliori allenatori in India.

Bhavani Devi e il suo allenatore è Nicolo Zanotti

Alla sua prima competizione internazionale in Turchia, ha ricevuto un cartellino nero per essere in ritardo di tre minuti, e quindi le è stato vietato di partecipare. All’epoca aveva solo 14 anni ei problemi erano appena iniziati.

Senza un adeguato sostegno finanziario, ha dovuto viaggiare da sola senza un allenatore in tutto il mondo per partecipare alle competizioni. Era l’unica rappresentante dell’India nello sport e gli atleti di altri paesi d’élite come l’Italia e gli Stati Uniti la guardavano spesso con disprezzo.

“Non provavo lo stesso rispetto che avevano per me per gli altri loro coetanei”.

Nel frattempo, a parte le difficoltà finanziarie, ha dovuto affrontare una raffica di critiche da parte di parenti e vicini.

“Quando sognavo le Olimpiadi, la gente diceva che non potevi fare nulla per questo sport. Sei una donna. Dovresti andare a cercare un lavoro. Ma non mi sono arreso. Sono rimasto fedele a quello e ho lavorato Più forte.

“Ho cercato di trovare sponsor da solo e c’erano molte persone a Chennai che sono venute ad aiutarmi. È stato il periodo più difficile e importante per me”.

Con perseveranza e dedizione, ha iniziato a lasciare un’impronta nell’arena internazionale. Ora è classificata 42 nel mondo nella scherma Sabre ed è l’indiana con il punteggio più alto.

Nel 2020 si è quasi qualificata per le Olimpiadi, ma a causa della pandemia di coronavirus tutto era in pericolo. Era in Belgio e ha dovuto sudare molto solo per tornare in India prima che i confini internazionali fossero chiusi.

“Sono rimasto un po ‘deluso quando hanno detto che le Olimpiadi potevano essere cancellate. Mi sono quasi qualificato. È stata una situazione molto difficile per me durante il blocco. Ma sono grato a Go Sports e al governo perché sono stato in grado di tornare in India a tempo e posso stare con la mia famiglia. “Mi hanno motivato che le cose non andranno mai via da me. Abbiamo avuto molte sessioni di terapia, allenamento di scherma in Internet, sessioni di fitness. Mi sono ripreso dall’infortunio alla schiena di cui soffrivo. Mi stavo allenando sul balcone durante il blocco. Già credevo che i giochi I Giochi Olimpici si sarebbero svolti. Non ho mai perso la speranza “, ha detto con un sorriso raggiante.

sua mamma CA Ramani Devi Era il suo costante sostegno e, poiché sua figlia combatteva all’estero, evitava le domande dei parenti sulla scelta di carriera di Bhavani e sul luogo in cui si trovava.

“I primi dieci anni sono stati una lotta. Come madre avevo paura per la sicurezza di mia figlia. Tutti sono stati interrogati quando andava all’estero da sola. I parenti facevano domande di diverso tipo. Ho pregato Dio di tenerla al sicuro e di portare la sua casa. Ha detto: sono tornato a casa illeso. “

Con il molo olimpico bloccato Classifica olimpica modificata (AOR) Il metodo Bhavani è un incentivo per gli schermitori in erba. Sente che la scherma dovrebbe essere introdotta nelle scuole e un cambiamento di mentalità tra il pubblico in generale per aiutare a diffondere lo sport.

“Le persone non rispettano la scherma come danno agli altri sport. Quando vinci è facile e quando non puoi allora dicono che non sarà in grado di farlo. Quindi ho sempre dovuto spingermi molto. Ci deve essere. essere un cambiamento di mentalità tra le persone su come mi guardano. “Scherma. La gente diceva perché stai sprecando soldi per la scherma. Sono rimasto fedele al mio lavoro. Non è importante solo andare alle Olimpiadi. Non l’ho fatto voglio provare rimpianti nella vita. Volevo dare il 100 per cento a questo sport. Sono contento delle decisioni che ho preso durante il mio viaggio “.

Bhavai ritiene che le grandi potenze siano state nella scherma per più di un secolo e che l’India abbia molto lavoro da fare a livello di base insieme a massicci investimenti. Incoraggiata dal suo successo, l’Indian Fencing Association si è impegnata ad aprire 50 accademie in tutta l’India con 30 bambini di varie fasce d’età il 31 marzo 2022. Nella fase successiva, altre 70 accademie verranno aggiunte in tutta la regione.

Rajiv Mehta, segretario generale della FAI, ha confermato: “Abbiamo ottenuto un budget di 20 crore di rupie dal governo e tutte le accademie saranno aperte entro la fine di marzo”.

Durante l’evento di qualificazione ai Giochi Olimpici, si è ritirata dalla competizione nei Round di 64 contro un avversario ungherese. Con quasi quattro mesi di partite a Tokyo, non ha risparmiato sforzi per un’uscita impressionante.

Fiducioso Bhavani ha detto: “Voglio fare del mio meglio alle Olimpiadi. Non mi tirerò indietro su nulla. (Voglio) giocare il meglio di fronte a tutto il mondo”.

Con perseveranza e determinazione, ho guadagnato un biglietto per entrare al Greatest Theatre. Una passerella potrebbe essere fuori portata. Ma la ragazza ha un sogno!

READ  Le partite di Manchester United e Arsenal Europa League si sono spostate in Italia, notizie sportive

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PBGOSSIPTV.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
pbgossiptv.com