Un documento classificato ha rivelato che i test rapidi Covid di 15 minuti sono fondamentali per riaprire la società irlandese

Un documento classificato ha rivelato che i test rapidi Covid di 15 minuti sono fondamentali per riaprire la società irlandese

Un memo segreto del gabinetto ha rivelato che i test rapidi di 15 minuti di Covid e le nuove regole di ventilazione interna sono elementi chiave di un nuovo piano governativo per consentire al paese di riaprire nelle prossime settimane.

Il documento, preparato per i ministri, afferma che oltre al lancio del vaccino, l’uso di antigeni appropriati e test di ventilazione fanno parte dello sforzo “per aiutare a riaprire il Paese in modo sostenibile”.

Il memo afferma:

  • Entro la metà di marzo sarà preparato un piano per il “dispiegamento ottimale” dei test antigeni per il Consiglio dei Ministri;
  • Si dovrebbe preparare un piano su come ventilare adeguatamente gli edifici per consentire alle persone di tornare al lavoro entro la fine di marzo;
  • Questo mese è stata data la priorità al monitoraggio e alla tracciabilità migliorati.

Fonti affermano che il test dell’antigene è visto come uno “strumento critico” per consentire alle grandi aziende di testare i propri dipendenti, ma non è visto come un sostituto del test PCR, attualmente utilizzato dall’HSE.

HSE è alla ricerca di modi nuovi, più semplici e veloci per testare le persone per Covid-19 e le prove con un test rapido dell’antigene di 15 minuti si sono dimostrate efficaci.

Fonti che hanno familiarità con il piano hanno detto che sono in corso lavori per consentire la revisione delle restrizioni il 5 aprile in modo che sia “il più ambizioso possibile”.

“Fa tutto parte del desiderio di consentire al Paese di riaprire in modo sostenibile”, ha detto una delle fonti. “Più tracciamento, più test e più velocità e chiarezza su come ventilare gli spazi interni sono tutti passi nella giusta direzione”.

READ  Le classifiche dell'Università irlandese aumentano nella scena "Molto difficile"

Per quanto riguarda la ventilazione, fonti governative hanno affermato che non si tratta principalmente di consentire il ritorno dei pasti al coperto, ma è “nel mix”.

Questa notizia arriva dopo che è stato confermato che sono stati registrati altri sei decessi legati al Coronavirus e 612 nuovi casi della malattia. Questo fine settimana segna l’anno da quando è stato rilevato il primo caso del virus in Irlanda e, sebbene il paese sia impostato per almeno un altro mese di blocco del livello 5, i funzionari sanitari affermano che ci sono motivi per essere ottimisti.

Il paese ha visto un calo settimanale dei casi in ciascuna delle ultime sei settimane, ha detto il vice direttore medico Dr. Ronan Glenn, e anche i ricoveri hanno continuato a diminuire.

Il professor Philip Nolan, che dirige il gruppo di modellismo a Nphet, ha detto che si aspetta un “graduale allentamento delle restrizioni” da aprile o maggio in poi, mentre il direttore clinico dell’HSE, il dott. Colm Henry, ha detto: “C’è molta più speranza che disperazione data la prova reale di vaccini. “

Nel frattempo, il governo britannico sta affrontando la richiesta di introdurre con urgenza misure di frontiera più rigorose dopo che i funzionari hanno affermato di essere alla ricerca di una persona che si ritiene essere una delle sei persone infettate dal coronavirus brasiliano altamente contagioso nel Regno Unito.

Tre casi della variante sono stati scoperti in Inghilterra e tre in Scozia. La variante P1, nota anche come variante B1128, condivide alcune delle stesse mutazioni della variante sudafricana altamente trasmissibile ed è stata identificata per la prima volta a Manaus, in Brasile, a gennaio. Si pensa che potrebbe rispondere meno agli attuali vaccini.

READ  Stormont sta cercando di mantenere le restrizioni fino al 1 aprile

Il segretario per la protezione sociale Heather Humphries annuncerà oggi che il numero di giorni di attesa per i pagamenti standard delle indennità di malattia è stato ridotto da sei a tre.

Ciò significa che il pagamento verrà ora pagato dal quarto giorno di malattia, con un costo di 32,6 milioni di euro al tesoro.

L’indennità di malattia è un pagamento a breve termine disponibile per i dipendenti che contribuiscono al sistema PRSI.

Da gennaio 2014, le prestazioni di malattia sono state pagate a partire dal settimo giorno di malattia e i primi sei giorni, noti come giorni di attesa, non sono stati pagati.

L’anno scorso, il Dipartimento della protezione sociale ha ricevuto 200.000 richieste di indennità di malattia e ciascuno di questi dipendenti ha dovuto rinunciare a sei giorni di attesa.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PBGOSSIPTV.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
pbgossiptv.com